Guide

Come diventare un blogger di successo

 Una serie di consigli pratici per fare in modo che il tuo blog possa acquisire nel tempo seguito e consensi e fare di te un blogger di successo.

blogger di successo

Se il titolo di questa guida fosse stato semplicemente ”Come diventare  un blogger”, elargire consigli e indicazioni capaci di farti raggiungere l’obiettivo sarebbe stata di sicuro un’impresa meno ardua. Il mio intento però non è spiegarti come diventare un blogger ma è indicarti il cammino corretto da percorrere affinché il tuo blog possa distinguersi dalla massa e avere successo.

Fino  a qualche anno fa, quando da blogger parlando con le persone mi capitava di dire ”Sono autrice di un blog”, alcuni mi guardavano stupiti, altri con ammirazione e altri ancora non avevano idea di che cosa stessi parlando. Oggi, invece, tutti sanno che cos’è un blog e ognuno ha i propri blog preferiti che spesso non sono i migliori blog sulla piazza ma sono i più noti.  Rispetto al 2009, anno in cui aprii il mio primo blog, oggi c’è una concorrenza spietata ed è necessario avere strategia e metodo ben definiti prima ancora di aprire un blog.  All’epoca non possedevo conoscenza alcuna di marketing e posizionamento, tuttavia, allora era molto più semplice spiccare e farsi strada rispetto ad oggi, e alla luce dell’esperienza e degli studi svolti negli anni, posso affermare che attualmente competenze specifiche sono vitali.

Quali sono i punti essenziali da soddisfare per diventare un blogger di successo?

 Cominciamo dall’inizio…

1. Il tema

Se la tua passione sono i viaggi è alquanto inutile aprire un foodblog! Scrivi di ciò che conosci e che ti appassiona, solo così i tuoi post avranno la possibilità di risultare interessanti per i visitatori. Ci sono diverse tipologie di blog ma rimanendo nei confini di due macroaree esistono blog monotematici e blog che abbracciano diversi temi. Il pubblico della rete premia la specializzazione, pertanto, i blog monotematici riscuotono maggior successo e riescono a fidelizzare l’utente che da visitatore di passaggio assume lo status di follower.

Oltre alla conoscenza del tema che andrai a sviluppare nel tuo blog, è importante che sia anche originale, cosa alquanto difficile al giorno d’oggi ma non impossibile. Ad esempio, ritornando ai viaggi e alla cucina, anziché aprire un blog che tratti solo di viaggi o solo di cucina in senso stretto, l’elemento di differenziazione potrebbe essere raccontare i tuoi viaggi focalizzando l’attenzione sulle tradizioni culinarie dei diversi paesi o regioni, mixando i due temi e fornendo una chiave di lettura del viaggio sotto un aspetto particolare.

2. Il dominio

domain-1345116_1280

L’indirizzo web che i tuoi futuri utenti digiteranno è molto importante. Se è vero che nell’epoca della condivisione si salta di link in link, capita però alle volte di dover digitare l’url. Bene, l’indirizzo del tuo blog dovrà essere facile da ricordare, non troppo lungo e non dovrà contenere trattini, numeri e quant’altro possa confondere l’utente e portarlo a sbagliare nella digitazione.

Scegli un nome per il tuo blog che sia accattivante e richiami la tipologia di contenuti che andrai a trattare. Nella scelta tieni conto che i motori di ricerca prendono in considerazione il dominio, pertanto, in relazione al tema del tuo blog dovrai trovare una parola chiave che potrebbe plausibilmente essere ricercata dagli utenti su google e inserirla nel tuo dominio, questo ti aiuterà ad essere trovato più facilmente.

Esistono diverse piattaforme che ospitano gratuitamente un blog, tra le più famose sicuramente wordpress e blogspot. Per queste piattaforme però il tuo blog è appunto un ospite e come tale deve attenersi alle regole del padrone di casa. Innanzitutto, sulla scelta del dominio avrai campo libero fino a un certo punto, potrai scegliere la parte iniziale ma ti porterai dietro sempre il nome della piattaforma sulla quale il tuo blog è hostato. Ad esempio: nomedeltuoblog.blogspot.com oppure nomedeltuoblog.wordpress.com. Non che questo sia un male assoluto però se il tuo intento è quello di spiccare il volo nella blogosfera, ottenere seguito e consensi e diventare un blogger di successo, è preferibile che tu costruisca la tua casa virtuale in autonomia acquistando un dominio proprietario.

Al giorno d’oggi esistono numerosi provider che offrono un servizio di hosting ad un costo più che accessibile e che ti permetteranno di acquistare il tuo spazio web. Nota bene, la dicitura ”il tuo spazio web” è un elemento che fa la differenza, acquistando un dominio proprietario quel pezzetto sul web sarà tuo soltanto, il che ti mette al riparo dal possibili problemi generati dalla piattaforma ospitante. Avrai modo di gestire temi e personalizzare il tuo blog fornendogli un’identità univoca e non correrai il rischio di perdere il tuo lavoro qualora un giorno la piattaforma decida di chiudere baracca e burattini.

3. I follower – Pubbliche relazioni

All’inizio, con un blog appena aperto, con pochi post e praticamente sconosciuto, un primo modo per farsi conoscere è fare amicizia con i vicini di casa. Un po’ come quando ci si trasferisce in una nuova casa, in un nuovo quartiere e pian piano ci si presenta ai vicini e si cerca di instaurare una relazione. Visita gli altri blog, commenta in modo sagace, fa in modo che il blogger che vai a visitare diventi un amico e non un concorrente che ti batterebbe con l’esperienza e la presenza in rete antecedente alla tua. Il tuo commento verrà letto da altri blogger e se riuscirai a generare curiosità cliccheranno sul tuo profilo e visiteranno il tuo blog.

follower blog di successo

4. I post e la frequenza di aggiornamento

Presta particolare attenzione alla cura dei tuoi post, fa in modo che siano attuali e se scriverai di un evento cerca di farlo per tempo, in modo che l’utente trovi il tuo post per informarsi prima che l’evento si realizzi.

Cura le parole chiave, ossia le chiavi di ricerca che in probabilità gli utenti digiteranno in merito all’argomento di cui stati scrivendo. Se ti è possibile fai un corso sulla SEO, documentandoti su come posizionarsi efficacemente nella SERP di Google.

Scrivi contenuti di qualità, all’inizio il tuo impegno sembrerà non ripagarti ma non abbatterti e continua i risultati si vedono con il tempo.

Non dimenticare le immagini, immagini di qualità danno l’idea di un blog di qualità. Se ti è possibile e il tema del tuo blog lo consente utilizza foto originali scattate da te, ovviamente, fatte bene però!

Non lasciare il tuo blog a secco di contenuti per troppo tempo. Organizza un calendario di pubblicazione dei post e cerca di rispettarlo, se proprio non riesci o ti manca l’ispirazione piuttosto che scrivere un post tanto per scriverlo e rispettare la cadenza scelta, aspetta un po’ ma non troppo, altrimenti visitatori di passaggio e follower penseranno che ti sei stancato di scrivere e che tu abbia abbandonato il blog e, a questo punto, passeranno oltre.

5. Social media

Che si voglia o meno, i social media oggi hanno grande rilievo. Aggiungi i pulsanti di condivisione dei post nel tuo blog, permetti agli utenti di commentare con il loro account facebook o google.

come diventare un blogger di successo

Crea una tua pagina facebook o, se lo scopo e il tuo target lo consentono, un profilo su Linkedin. Condividi i tuoi post . Organizza contest che prevedano l’interazione dell’utente e che lo facciano giocare e divertirsi sui social.

 

Scrivi un tuo commento

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top