Innovazione

Enel: 180 colonne di ricarica per auto elettriche

Le auto elettriche sono le vetture del futuro. Oltre a risparmiare soldi, rappresentano un importante mezzo di salvaguardia dell’ambiente. Per questi motivi Enel ha annunciato la costruzione di 180 colonnine di ricarica.

Con un progetto di realizzazione di 180 impianti di ricariche per il 2018, Enel conferma il suo impegno per le auto elettriche. Ad annunciare questa novità è Francesco Starace, amministratore delegato dell’azienda. Le colonnine saranno collocate in maggioranza  lungo l’A1 MIlano-Roma, sull’A4 Torino-Venezia, tre sul Grande Raccordo Anulare, altre tre sulla Salerno-Reggio Calabria e tre in Sicilia.

Fino ad ora i sistemi ricarica erano solo nei motel o in certi distributori di benzina.

livello

Il progetto di Enel

Già da settembre dovremmo vedere le prime colonne di ricarica che saranno dislocate sulle uscite autostradali da Nord a Sud Italia, nelle stazioni di servizio. Così, come accade per i conducenti di veicoli a benzina, Gpl o Gasolio, anche quelli a bordo di un’auto elettrica potranno fare rifornimento.  “A settembre partirà il piano nazionale dell’infrastruttura per il sistema di ricarica della mobilità elettrica. Abbiamo già definito il piano, lo abbiamo presentato al ministro delle Infrastrutture, Graziano Delrio, e lo lanceremo per la fine dell’estate”, ha detto Starace. L’ad di Enel ha spiegato che per i prossimi tre anni la società ha in mente di costruire fra le 10 e le 12mila colonnine su tutto il territorio italiano. Il costo è di 300 milioni di euro.

parcheggio

Le automobili elettriche

Molti marchi che un tempo fabbricavano solo auto a benzina si sono attrezzate per produrre macchine elettriche. Addirittura la casa automobilistica americana Tesla è nata con l’obiettivo di realizzare auto ecosostenibili per la massa. Esistono paesi che stanno sempre più favorendo la diffusione i auto elettriche: nel 2040 in Francia e in Gran Bretagna viaggeranno solo vetture di quel tipo. In Norvegia una macchina su tre è a consumo elettrico, con una crescita delle vendite nel 2017 del + 24%. Dopo Cina e Usa, l’Europa è terza per investimenti nella mobilità sostenibile. In Italia purtroppo le il settore delle auto elettriche non va bene come altrove. Nonostante l’iniziativa di Enel, le elettriche rappresentano il 3% delle auto totali.

città

Firenze e l’attenzione all’ambiente

Proprio nel capoluogo toscano era stato presentato il progetto infrastrutturale dell’Enel. Quando si arriva a Firenze si rimane estasiati per sue bellezze. Dal Duomo agli Uffizi passando per Ponte Vecchio è impossibile non innamorarsene. Per raggiungere hotel, ristoranti e musei, l’amministrazione comunale ha stipulato un accordo con Nissan per la fornitura di 67 Nissan Leaf Enel Edition. Si tratta di un modello di auto elettrica che, come dice il nome, è stato costruito da Nissan ma con la collaborazione di Enel. Questi veicoli completeranno il servizio di taxi attivo.   

Fonte principale originale: repubblica.it

Scrivi un tuo commento

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top