Trend e Innovazione

Facebook valuterà la nostra affidabilità creditizia

affidabilità creditizia Facebook

Se abbiamo bisogno di un prestito o di un finanziamento ci rechiamo presso una banca o una finanziaria che deve decidere se concedercelo o meno. Per fare questo tipo di valutazione e capire se riusciremo a restituire la cifra richiesta tengono conto di diversi fattori: valutano il nostro reddito, le spese fisse, lo stato di salute del conto corrente, le spese sulla carta di credito, l’esistenza di altri prestiti in corso e soprattutto si informano sulla nostra affidabilità creditizia.

La nostra reputazione di buoni o cattivi pagatori è conservata nelle banche dati di Centrale dei Rischi e SIC – Sistemi di Informazioni Creditizie – ed è a queste due società che le finanziarie e gli istituti di credito si rivolgono per decidere se erogarci o meno un prestito. Non esser mai stati protestati e aver pagato tutte le rate di debiti passati fa di noi dei pagatori affidabili e ci spiana la strada ad un nuovo accesso al credito, soprattutto se la richiesta è per somme modeste.

La reputazione on line per l’affidabilità creditizia

Questo modello di valutazione delle banche e delle finanziarie però potrebbe essere presto soppiantato, o almeno integrato, da nuovi parametri che tengano in considerazione anche la nostra reputazione on line. Quanti contatti attivi abbiamo sui social? Come li abbiamo selezionati? Sono a loro volta buoni o cattivi pagatori?

Se il brevetto depositato lo scorso anno negli USA da Facebook troverà – come sembra- applicazione anche in Italia, presto dovremo tenere conto anche della qualità delle nostre amicizie sul social network più diffuso al mondo. Tra le varie applicazioni incluse nel brevetto è anche previsto infatti che Facebook offra alle banche un servizio di valutazione dell’affidabilità creditizia di un utente, nel caso che questo richieda un prestito o un finanziamento.

Come sarà calcolata l’affidabilità creditizia?

Il calcolo per la reputazione on line si baserà sull’incrocio dei dati personali e delle informazioni sul richiedente in possesso di Facebook e sulla valutazione delle sue connessioni e del loro personale credit rating . L’incrocio dei dati fornirà un punteggio che, se sarà superiore a quello minimo fissato, offrirà alla banca un elemento in più per decidere l’erogazione del prestito richiesto, oppure, in caso contrario per respingere la richiesta.

[FOTO di Christopher]

1 Comment

1 Comment

  1. Brian Gomez

    26 aprile 2017 at 2:31 pm

    La nostra azienda è un’organizzazione legale, creata per aiutare le persone che hanno bisogno di aiuto, ad esempio, aiuti finanziari. I candidati interessati devono compilare un modulo di domanda e restituire per ulteriori procedure. Non appena il richiedente soddisfa i requisiti, i prestiti ei piani di pagamento saranno inviati a voi e tutte le altre informazioni necessarie. Quindi se tu o sei in difficoltà finanziarie nella crisi finanziaria e hai bisogno di soldi per avviare la tua attività, o hai bisogno di un prestito per risolvere debiti o pagare bollette, avviare un buon affare, o Difficoltà a ottenere più prestiti da banche locali, contattare Noi oggi Email: [email protected]

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top