Trend e Innovazione

Google Jamboard: la lavagna digitale touch pensata per le aziende

google jamboard

Il colosso di Mountain View non se ne fa scappare una. Proprio ieri infatti Google ha presentato una grande novità, pensata per facilitare la gestione dei progetti interni alle aziende. Gestire un team aziendale o coordinarne la collaborazione ad un progetto sono aspetti mai facili da affrontare ed è per questo che nasce Jamboard, una lavagna digitale touchscreen da 55 pollici e risoluzione 4K, con all’interno un sistema operativo Android.

Un progetto non ancora disponibile per gli utenti – lo sarà a partire dal 2017 – ma che già promette di porre una svolta nel modo di collaborare dei dipendenti di un’azienda – fattore che influisce non poco sul successo di un’impresa – e Google questo lo sa bene. Il prodotto infatti è pensato per facilitare il lavoro di squadra e mirato in particolare a quelle realtà in cui i dipendenti non sono presenti in ufficio, ma lavorano da casa o in un’altra sede, magari dall’altra parte del mondo.

Jamboard ha già un competitor presente sul mercato, la Microsoft Surface Hub, ma il plus rispetto al prodotto della Microsoft è l’integrazione coi servizi cloud di Google, oltre che il prezzo: la Surface Hub da 55 pollici infatti è disponibile a 8.999 dollari contro i 6.000 dollari attualmente annunciati da Google per la Jamboard.

Per il momento sappiamo che la lavagna digitale firmata Google, oltre allo schermo da 55 pollici con risoluzione 4K, avrà integrata una fotocamera HD, connessione wi-fi, ovviamente, e altoparlanti: queste specifiche hardware permetteranno di svolgere facilmente riunioni e conferenze, nonché trasmettere video streaming. In dotazione vi saranno anche strumenti per poter interagire con la lavagna digitale, come stampini, penna per scrivere, gomma per cancellare.

Sarà possibile usare Jamboard da più utenti in simultanea e potrà sostenere fino a 16 touch – a differenza dei 100 che è possibile effettuare contemporaneamente con la Microsoft Surface Hub. Gli utenti quindi potranno disegnare, scrivere note, effettuare ricerche sul web e utilizzare le app G Suite – Documenti – Presentazioni – Fogli – Foto – Calendario – Drive ecc. – nello stesso momento. Tutte le modifiche saranno visibili in tempo reale, ma, se qualcuno se le dovesse perdere, sarà possibile risalire alla cronologia dei cambiamenti, in modo da evitare di lasciarsi sfuggire i passaggi fondamentali durante l’evoluzione e lo sviluppo del progetto.

Per il momento non ci sono altri dettagli tecnici riguardo al nuovo super prodotto Google. Nel frattempo non rimane che soddisfare ogni curiosità guardando il video di presentazione ufficiale di Jamboard, uscito ieri sul Canale YouTube di G Suite.

Scrivi un tuo commento

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top