Innovazione

Model Y: il nuovo Suv targato Tesla

TESLA  PRESENTA MODEL Y, UN SUV A ENERGIA ELETTRICA IN COMMERCIO DAL 2018. SARA’ ALIMENTATO A ENERGIA SOLARE E AVRÀ’  LE PORTE AD ALI DI GABBIANO.

Sempre più in crescita la presenza di Tesla nel mercato delle automobili elettriche, che dopo i successi dei veicoli precedenti presenta l’ultima creatura: Model Y. Ancora non sono state svelate tutte le caratteristiche, ma la presentazione promette bene.

macchina

Il progetto è stato presentato all’assemblea annuale dei soci e si tratta di un Suv compatto a guida autonoma che dovrebbe uscire tra il 2019 e il 2020. L’automobile in foto era nera ma sarà disponibile anche in altri colori. Come per le vetture del marchio Tesla, anche questa è dotata di portiere “Falcon Doors”, quelle che si aprono ad ali di gabbiano e presenti in molte auto sportive. Per il sistema di alimentazione, il ceo di Tesla, Elon Musk ha dichiarato che non sarà presente la batteria da 12 volt ma un’altra ad energia solare che molto probabilmente verrà prodotta da Gigafactory 1, società controllata anche da Panasonic. Fa discutere la scelta di non avere messo gli specchietti retrovisori a favore di telecamere che dall’esterno riprendono la strada. Questa opzione era già stata progettata per Model 3, ma poi bocciata. “Verrà costruita– ha detto Musk- come nessun’altra prima”.

elettrica

Ad oggi Tesla è una delle aziende automobilistiche più competitive nel settore, grazie ai suoi modelli di auto. Fondata nel 2003, ha iniziato a produrre auto nel 2008. La prima è stata la Tesla Roadster, dall’aspetto sportivo e venduta in tutto il mondo; poi è stata la volta della cinque-porte Model S nel 2012; infine del SUV Model X nel 2015. La maggior parte del funzionamento è guidato da dispositivi intelligenti come sensori, radar e guida assistita che si possono controllare dal proprio smartphone. Sul fronte finanziario però la situazione non è rosea. I debiti ammontano a 330 milioni di dollari, ma da Musk sono arrivate rassicurazioni ai suoi azionisti. Il 7 giugno scorso il colosso giapponese Toyota ha venduto le quote di Tesla, facendo perdere l’1,5% in Borsa. Ciò nonostante, sempre nei mercati azionari, è diventato il quarto gruppo automobilistico per capitalizzazione, seguito da Toyota, Daimler e Volkswagen.

tesla

Con Model Y i SUVdella catena diventano due. Rispetto alle versioni prodotte negli anni scorsi, i cavi elettrici saranno meno: 1,5 km nel Model S contro i 100 metri della Y. Così oltre a rispettare l’ambiente, l’impresa abbatte i costi di produzione. Per costruire il nuovo modello, Tesla lascerà la California per Buffalo, città dello stabilimento di Gigafactory. Elon Musk ha anche spiegato che Model Y in maniera del tutto inedita, senza prendere pezzi da vecchie invenzioni. “Abbiamo sbagliato– aveva aggiunto- a realizzare Model X dallo stesso progetto di Model S. Berlina e SUV sono due auto diverse”. Prima del 2019 ci saranno altre presentazioni, in modo da fornire maggiori dettagli a chi è intenzionato a comprarla. Musk ha dichiarato che Tesla riceve prenotazioni anche per le vetture costruite prima del 2015.

Scrivi un tuo commento

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top