Business

Pensione anticipata: come funziona il nuovo APE

pensione anticipata, Inps, Ape

Il documento definitivo è ancora al vaglio del governo, ma il progetto di riforma ha sostanzialmente preso corpo: un modo per accedere alla pensione anticipata ci sarà e sarà anche strutturale. L’Anticipo Pensionistico (APE) è lo strumento che il governo Renzi ha deciso di far entrare a regime a partire dal 2017 in poi e che permetterà, a quanti lo vorranno, di accedere alla pensione pur non avendo maturato i requisiti stabiliti dalla Legge Fornero.

Come funziona l’Anticipo Pensionistico (APE)

L’APE si rivolge ai lavoratori che, avendo compiuto almeno i 63 anni di età, vogliono accedere alla pensione prima del tempo previsto. A loro verrà data la possibilità di uscire dal mercato del lavoro in via anticipata, a condizione che accettino un taglio dell’assegno pensionistico calcolato tra l’1 e il 3% su base annua (sebbene in alcuni casi si potrà arrivare al 4%).

Si tratta di un meccanismo finanziato da banche e assicurazioni che faranno recapitare le mensilità al soggetto interessato tramite l’Inps. Il lavoratore una volta raggiunti i requisiti della pensione di vecchiaia dovrà restituire quanto gli è stato dato in prestito tramite un piano pluriennale studiato ad hoc per il suo specifico caso. Essendo un prestito ci saranno però anche degli interessi da pagare, interessi che saranno tuttavia rimborsati non dai pensionati, quanto invece dallo Stato stesso.

In questa maniera il futuro pensionato dovrà restituire alla banca o all’assicurazione solo i soldi che gli sono stati dati effettivamente in prestito, senza pagare alcunché a titolo di interesse (per lui si tratterà in sostanza di un prestito a tasso zero, anche se nella realtà dei fatti non sarà propriamente così).

Vivaian Bottalico

24 Comments

24 Comments

  1. carmelo

    7 luglio 2016 at 9:40 am

    e chi nn trova lavoro da anni con 37 anni di lavoro ??????

  2. Antonietta Menga

    13 luglio 2016 at 1:34 pm

    A 63 anni me la chiamate pensione anticipata, che coraggio!!!

  3. Antonella

    14 luglio 2016 at 11:19 am

    ma siete fuori? ho 40 di servizio allora non ho potuto studiare ( poi vedi oggi quei poveri laureati come li trattate…) e la chiamate pensione anticipata….. ma dai tagliate le vostre pensioni, i vitalizi, le varie reversibilità e vergognatevi……

  4. Rino

    14 luglio 2016 at 11:50 am

    Urgente i disoccupati over 60 senza amm. Sociali

  5. Franco Roani

    15 luglio 2016 at 12:20 pm

    Cosa succede nel caso di un lavoratore disoccupato con 41 anni di contributi e 63 anni di età ? Non può usufriure dell’APE anticipando la pensione di un anno e 10 mesi ?

  6. Dina Mite

    16 luglio 2016 at 1:36 pm

    E chi a 63 anni avrà 45 anni di contributi versati parliamo ancora di pensione ANTICIPATA? ?

  7. carlo

    17 luglio 2016 at 2:00 pm

    e chi ha100% di invalidità con inabilità lavorativa 33 anni di contribuzione mista dip + autonomo e 65 anni di età ? gazie

  8. Claudio

    24 luglio 2016 at 2:16 pm

    Ladri questi ci fanno morire di fame

  9. NAZARIO VEDOVATO

    27 luglio 2016 at 10:58 am

    compirò 63 giusto nel 2017 il 29 settembre per l’esattezza.
    E’ possibile avere anche orientativamente un calcolo di quanto potrebbe essere
    la pensione e la percentuale di trattenuta?
    Grazie
    Nazario

  10. Franco

    1 agosto 2016 at 8:23 am

    Ma i sindacati non avrebbero dovuto scatenare l’inferno?

    • maurizio

      8 agosto 2016 at 2:19 pm

      Ma quali indacati, sono tutti venduti e succubi del sistema…..

  11. FRANCESCO SOLDO

    1 agosto 2016 at 10:09 am

    CERTO CHE SIAMO PROPRIO UN POPOLO DI PECORE……….

  12. MARIA CRISTINA

    2 agosto 2016 at 6:07 am

    Vergognoso scrivere pensione anticipata a 63 anni….fanno schifo

  13. il mio

    2 agosto 2016 at 9:24 am

    il problema non sono L’ORO….
    ma gli STUPIDI di Italiani che parlano e si lamentano ma non fanno mai nulla di concreto.
    ribellatevi al sistema, facciamo una bella RIVOLUZIONE come fanno da altre parti e mettiamoli tutti alla ghigliottina come anno fatto i Francesi tanti anni indietro.

  14. Vittorio

    2 agosto 2016 at 11:54 am

    Mi sembra un bel modo per assicurare alle banche interessi garantiti e versati dalla collettività

  15. nicola

    3 agosto 2016 at 9:24 am

    Quando avrò 63 anni avro anche 46 anni di contributi…. come la mettiamo

  16. dino

    3 agosto 2016 at 10:10 am

    Fanno tutti schifo dal primo all’ultimo e chi ne paga le conseguenze siamo noi poveri disgraziati!

  17. pietro intermite

    5 agosto 2016 at 1:49 pm

    Non vi piacciono le mie ricette alla corte di Lussemburgo preparatevi a d altra mafia capitale disonesti fafiosi

  18. pietro intermite

    5 agosto 2016 at 1:52 pm

    arriva altro colpo a mafia capitale …non cancellare disonesto la corte aggiustera’ l’italia dei mafiosi

  19. bob601

    7 agosto 2016 at 10:13 am

    Sono d’accordo” con il mio” facciamogli tenere il sedere stretto. Il politico del nulla cominci a recuperare i soldi della cricca a cominciare da papa boschi. Impiccare sti ladri. Dobbiamo alzare i toni.

  20. maurizio

    8 agosto 2016 at 2:20 pm

    Ma quali indacati, sono tutti venduti e succubi del sistema…..
    Maurizio

  21. Anna

    9 agosto 2016 at 12:14 pm

    ..e delle finestre mobili che sono rimaste con la totalizzazione sia per autonomi che dipendenti , come mai NESSUNO MA PROPRIO NESSUNO NE PARLA ? ???

  22. Pelegro Bosi

    9 agosto 2016 at 1:21 pm

    P
    Che gli venga la cagaglia a chi a inventato questa mega stroncata

  23. Ampelio

    11 agosto 2016 at 9:54 am

    Cominciamo con esercitare il nostro potere visto che sta’ scritto nella costituzione lo stato appartiene al popolo,e il prossimo referendum se lo votino loro noi basta tanto x cominciare.

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top