Inchieste

Compagnie telefoniche italiane: qual’è la migliore?

Compagnietelefonicheitaliane2

Mancano soltanto le trincee di filo spinato e la guerra tra compagnie telefoniche italiane sarà autentica e reale.

Continua l’incredibile torneo di ping pong tra i principali gestori telefonici che se le suonano a colpi di offerte.

Offerte sempre più allettanti e convenienti, tanto che ci fanno pensare che fino ad ora ci abbiano presi tutti in giro.

Si parla di minuti e di minuti veri, di scatti alla risposta ed SMS, ma soprattutto, sul piatto della bilancia, ci sono i fantomatici “Giga di navigazione”.

Quest’entità astratta è il tesoro dei nostri tempi, un pò come il famoso discorso sull’obsoleto petrolio: dal “Giga” deriva tutto il carburante della nostra vita: da Facebook a WhatsApp, da Instagram a Snapchat.

“Chi trova un giga trova un tesoro”, chissà perché ancora nessuna compagnia telefonica italiana ha usato questo slogan!

Ma il concetto gira tutto intorno all’acquisto di traffico elettronico, ormai diventato indispensabile per il vivere quotidiano.

Senza esclusione di colpi Tim, Vodafone, Wind e 3, si affrontano su un ring grande quanto l’intero stivale, proveremo a metterci nei panni di uno straniero che decide di vivere in Italia e deve stipulare un contratto telefonico, sperando di non smarrirsi nella selva dei vantaggi, o nel labirinto degli svantaggi.

Compagnietelefonicheitaliane3

Prenderemo alcune delle offerte delle compagnie telefoniche italiane:

TIM Star Go

Star Go è attivabile da chi proviene da Wind acquistando una nuova SIM ricaricabile TIM tramite i centri autorizzati aderenti all’iniziativa. Star Go propone al costo di 10 euro ogni 4 settimane per 12 mesi dall’attivazione i seguenti servizi:

Minuti illimitati di chiamate verso tutti i numeri nazionali di rete fissa e mobile.

6GB di traffico dati in rete 4G.

Dal tredicesimo rinnovo, la promo subirà una rimodulazione. Sempre al costo di 10 euro ogni 4 settimane, si potrà usufruire dei seguenti servizi:

1000 minuti di chiamate verso tutti i numeri nazionali di rete fissa e mobile.

3GB di traffico dati in rete 4G.

Oltre al costo della nuova SIM, per entrambe le promo è previsto il costo di attivazione nei rivenditori aderenti pari a 7 euro anziché 27 euro, mantenendo attiva la SIM per 24 mesi. Nel caso contrario, è previsto l’addebito dei restanti 20 euro direttamente sul credito residuo.

Wind All Inclusive 1000 Limited Edition

La promo All Inclusive 1000 Limited Edition si può attivare gratuitamente e, al costo di 10,50 euro ogni 4 settimane, offre:

1.000 minuti veri di chiamate verso tutti i numeri nazionali di rete fissa e mobile.
1.000 SMS verso tutti i numeri nazionali.
3GB di traffico dati in rete 4G.

3 Italia ALL-IN 9 Limited Edition

Prorogata fino al 31 marzo 2017 e dedicata ad alcuni nuovi clienti che scelgono di passare a 3 richiedendo la portabilità del numero su una nuova SIM Ricaricabile in alcuni punti vendita aderenti all’iniziativa.

Entrando nello specifico ALL-IN 9 Limited Edition è attivabile da tutti i clienti povenienti da TIM e di operatori virtuali che decidono di passare a Tre con l’acquisto di una nuova SIM Ricaricabile. È previsto un costo di attivazione di 9 euro che verrà addebitato sul credito residuo del cliente. La promo prevede al costo di 9 euro al mese con soglie settimanali:

900 minuti di chiamate nazionali verso tutti i numeri di rete fissa e mobile.

900 SMS verso tutti i numeri nazionali.

9GB di traffico dati.

Compagnietelefonicheitaliane1

Dunque, il quesito sorge spontaneo: da tutto ciò che cosa si evince? Avete capito qualcosa? Noi probabilmente no!

Un groviglio di numeri e condizioni “sine qua non” che gettano il nostro straniero che vuole vivere in Italia in uno sconforto tale da decidere di non telefonare e non navigare.

Per non parlare poi dell’assurda e conclamata pratica della sottoscrizione dell’offerta: se un cliente vuole approfittare dei vantaggi dell’ultima tariffa proposta dalla sua compagnia non può semplicemente richiederne l’attivazione, magari pagando un compenso, no!

Deve uscire da quella compagnia, sottoscrivere un nuovo contratto con un competitor e poi rientrare con la precedente.

Un iter mistico e misterioso che viene addirittura consigliato dagli stessi operatori delle compagnie telefoniche italiane!

Ed infine, l’ultima agognata considerazione.

Posto che viviamo in un mondo che ormai viaggia alla velocità della luce, costruiamo macchine volanti e presto saremo in grado di esplorare Marte; comunichiamo da una parte all’altra del pianeta in tempo reale, soltanto pigiando un pulsante, i nostri smartphone presto riusciranno anche a prepararci un buon caffè: com’è possibile che per passare da un operatore telefonico all’altro servano ancora circa 7 giorni come negli anni ’90?

Vi siete mai chiesti il perché del grande enigma della “portabilità”?

Se sono state inventate e programmate intelligenze artificiali in grado di interagire a tutti gli effetti con gli esseri umani, perché nessuno inventa un sistema per passare velocemente da Tim a Wind o da Vodafone a 3?

Ai posteri l’ardua sentenza.

Scrivi un tuo commento

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top