Trend e Innovazione

E-bike: il nuovo futuro tech della pedalata assistita

Sempre più richieste ed incredibilmente versatili, le bici elettriche sembrano rappresentare la nuova frontiera della mobilità urbana. Molte grandi aziende delle due ruote hanno intuito le loro grandi potenzialità di mercato e non esitano ad investire nello sviluppo del design e del motore di questa nuova ed interessante tecnologia.

e-bike

Se vi spostate ogni giorno in città con auto o scooter, conoscerete di sicuro le difficoltà causate dal traffico e dai parcheggi. Probabilmente sarete anche informati sul crescente inquinamento urbano dovuto ai troppi mezzi a motore, che raggiungono un numero impressionante nelle ore di punta. Se pensate che utilizzare la bici al posto del vostro solito veicolo sia una soluzione troppo drastica, ma avete comunque la volontà di rimettervi in forma e la vorreste smettere di passare troppo tempo in code che vi fanno ritardare, l’ e-bike è il mezzo giusto per voi.

Alla base della e-bike sta il concetto di supportare la pedalata del ciclista con la spinta di un motore elettrico, in modo da ottenere un buon compromesso tra attività fisica e fatica. Negli ultimi anni abbiamo assistito a un boom della diffusione delle bici a pedalata assistita in tutte le nazioni più sviluppate del mondo, Italia compresa. Infatti anche da noi l’innovazione in questo campo avanza rapidamente: ne è un esempio Ducati Energia, che ha ideato una soluzione per convertire una bicicletta “classica” in una e-bike sostituendo semplicemente la ruota posteriore. Questa nuova tecnologia, chiamata FreeDUCk, consiste in una ruota motorizzata, che contiene il motore, la batteria e le altri componenti.

FreeDUCk è dotato di un motore da 250 W, adatto alle strade bianche ed il livello di assistenza è regolabile tramite bluetooth. A fronte di un tempo di ricarica della batteria relativamente corto (circa 3 ore) offre 60 chilometri di autonomia, una distanza più che sufficiente per andare e tornare da lavoro anche in una grande città.

L’obiettivo di Ducati Energia è quello di sostituire gradualmente gli scooter con le-e bikes. Oltre a FreeDUCk, l’azienda propone altri 4 modelli di bici elettriche complete, dal design light, praticamente indistinguibili da una bici urban classica.

Un’altra grande innovazione è stata progettata dal Politecnico di Milano e si chiama Bike +. Questa tecnologia proposta da Zehus ed installata da diversi costruttori a livello internazionale non ha bisogno di ricaricare le batterie, in quanto si ricaricano nei tratti di discesa o a pedalata sostenuta.

e-bike

Anche le piattaforme di crowdfunding sono state conquistate da questa novità e gli investitori certo non mancano. I nuovi prototipi sono progettati per alleggerire i telai, aumentare l’autonomia, migliorare il design ed istallare una tecnologia smart ‘a bordo’.

Anche se i prezzi sono ancora relativamente alti (da 500 a 1000 euro per i modelli urbani), le e-bikes sono un investimento a lungo termine che vi farà risparmiare soldi e guadagnare in salute.

L’unica raccomandazione per chi ne possiede o ne volesse acquistare una è di investire sempre anche in un sistema antifurto di ultima generazione. 

Guarda il video: http://video.business.it/urban-x-bike-mette-il-turbo-alla-tua-bici/

Scrivi un tuo commento

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top