News & Trends

Lamborghini, il successo tutto made in Italy

Successo di vendite, nuovi investimenti, sostenibilità ambientale. Il marchio Lamborghini conferma il suo prestigio nel settore delle auto di lusso e si appresta a varare nuovi progetti.

 

Crescono le vendite delle automobili Lamborghini, che negli ultimi 6 mesi hanno registrato un + 4% rispetto allo stesso periodo del 2016, pari a 2091 vetture. Un risultato importante che testimonia il prestigio del marchio automobilistico in Italia e nel mondo.

Oggi, oltre a godersi i risultati delle vendite, l’azienda Lamborghini è pronta con nuovi progetti e nuovi investimenti.

sportiva

Il successo nelle vendite

I modelli che hanno riscosso più successo in questo periodo di tempo sono  Huracán e Aventador che rispettivamente hanno avuto un incremento del 2% (1400 automobili acquistate) e del 7% (691 unità comprate). Se si considera la giovane storia di queste due auto, si resta stupiti dalla loro crescita. Huracàn è stata presentata al pubblico nel 2014, al Salone di Ginevra. E’ l’erede della Lamborghini Gallardo, da cui ha ripreso la forma. Quasi tutte le luci inserite nell’auto sono a Led, segno dell’attenzione della casa automobilistica alla tecnologia e al risparmio. Esiste sia la versione spider che coupè e l’ultimo modello è la  Huracán LP 640-4 Performante. Sempre al Salone di Ginevra ma nel 2011 è stata ufficializzata la Lamborghini Aventador, reduce da una grande crescita nelle vendite. Le sue caratteristiche rimandano ai modelli della Murciélago (prodotta fino al 2010) e della Reventòn (costruita dal 2007 al 2010). Dal modello base ci sono stati diversi aggiustamenti, fino alla versione Aventador S lanciata sul mercato nel 2016.

car-brand-2315935_960_720

Il prestigio all’estero delle Lamborghini

Fuori dai confini italiani il marchio Lamborghini è molto apprezzato, sia fra gli acquirenti che per eventi o mostre. Sei Huracàn hanno percorso la  Transfăgărăşan, strada nazionale che da nord a sud collega per 90 km la catena dei Carpazi, in Romania. Ciò che colpisce di questo percorso sono le montagne che costeggiano la strada, tutt’altro che scorrevole. Da Sibiu fino al lago Balea le sei automobili hanno viaggiato passando da monti e valli. Le auto utilizzate sono del modello Huracàn: coupè, spider e quattro a due ruote motrici.

salone

Il progetto Ursu

Per la realizzazione del SUV Ursu, la Lamborhini ha messo sotto contratto 400 lavoratori. Tutti a tempo indeterminato. Oltre alle assunzioni, per la realizzazione di questa vettura ha anche ampliato lo stabilimento a Sant’Agata Bolognese, luogo delle produzioni. Di proprietà di Wolsvagen l’edificio è stato realizzato in maniera ecosostenibile, tanto che nella certificazione Leed Platinum ha ottenuto punteggio pieno in quasi tutti i parametri. Si tratta del massimo in Italia e fra i primi 10 in Europa. La sostenibilità è stata verificata anche per i consumi, come nell’acqua per l’irrigazione e  l’illuminazione degli spazi.

Fonte principale originale: repubblica.it

Scrivi un tuo commento

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top