News & Trends

Top 4 compagnie telefoniche: quanto sono efficienti le reti mobili in Italia? Operatori telefonici a confronto

operatori telefonici quali sono i migliori

4. Tre

L’operatore telefonico Tre nasce nel 1999 e vanta ben 10 milioni di schede SIM attive, numero piuttosto basso però se confrontato con altri operatori telefonici. La nota dolente è la copertura, infatti, rispetto agli operatori che si pongono più alti in classifica ha prestazioni piuttosto scadenti. La copertura della linea 4G LTE è inferiore al 50%, cioè i suoi utenti restano connessi per meno della metà del tempo a questa linea, quindi la utilizzano poco. Deve però essere detto che questo operatore telefonico ha una bassa copertura territoriale, infatti, solo le grandi città vantano buone prestazioni. La scarsa qualità della connessione è d’altronde compensata dalle tariffe che sono tra le più basse del mercato. Può essere una buona scelta se prima si chiedono informazioni sulla copertura della propria zona e si viaggia poco.

operatori telefonici quali sono i migliori 3

3. Wind

Le prestazioni Wind non differiscono molto da quelle dell’operatore telefonico Tre, la differenza è soprattutto nella copertura su un territorio più ampio. Anche in questo caso il tempo degli utenti trascorso sulla rete LTE è inferiore al 50% del tempo di connessione. Wind nasce nel 1996 e vanta oggi 21 milioni di SIM attive, quindi il doppio rispetto al precedente. Tra i vantaggi che portano molti a scegliere questa compagnia vi sono le promozioni. Se si considera che la media di copertura 4G, tecnologia in cui l’Italia nel complesso è piuttosto arretrata, dei 4 operatori è del 58% ci si accorge che Wind si pone al di sotto della prestazione media, ma soprattutto è molto distaccata dagli altri due competitor che si vedranno in seguito, nella parte alta della classifica.

2. Tim

Tim, sigla di Telecom Italia Mobile è l’operatore telefonico tra i più longevi in Italia, infatti, è su questo mercato dal 1995 e conta circa 30 milioni di SIM attive. Per quanto riguarda la potenza di segnale LTE, cioè 4G, attualmente il segnale migliore, cioè in grado di consentire agli utenti una migliore navigazione, Tim si pone al penultimo posto in quanto gli utenti restano connessi per il 68% del tempo. Molto probabilmente questo dato è generato anche dal fatto che alcune zone d’Italia non sono servite in modo adeguato. In particolare il segnale è debole, o addirittura assente, in alcuni paesi di provincia e in montagna. Dal canto suo si sta impegnando ad offrire sempre maggiori prestazioni con la 4G Plus e la 4,5G che è attualmente attiva solo in alcune città.

1. Vodafone

Al primo posto tra i quattro operatori telefonici più utilizzati vi è Vodafone. Nasce nel 1994 con il nome Pronto Omnitel SPA e nell’ultimo periodo si è contraddistinta per la qualità della rete messa a disposizione. In particolare da molti è preferita perché riesce a coniugare le esigenze della connessione da casa e da mobile attraverso proposte che includono entrambi i servizi, ma soprattutto, si contraddistingue per la velocità che in alcune città permette di scaricare 500 mbps, tra queste Milano, Bologna e Torino che offrono la possibilità di fare chiamate di qualità con la tecnologia LTE. Le schede SIM attive Vodafone sono circa 25 milioni. Segno che la qualità della rete è stata percepita ed apprezzata. L’analisi condotta, infatti, dimostra che nel primo trimestre del 2016 gli utenti Vodafone hanno trascorso il 75% del tempo connessi con la tecnologia 4G.

Potrebbero interessarti anche:

Compagnie telefoniche italiane: qual è la migliore?

Cambio operatore telefonico, via le penali

Dal 15 giugno Roaming gratuito in Ue: le istruzioni per l’uso

 

Scrivi un tuo commento

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top