Attualità

Ristoranti vegan friendly. Ecco dove in Europa

Dove si trovano, in Europa, i migliori ristoranti vegan friendly? Dove possono mangiare meglio, e con più scelta, coloro che, per scelta, hanno deciso di eliminare dalla loro dieta non solo carne e pesce ma anche tutti gli altri alimenti derivati da animali, compresi latte e uova? E come orientarsi, quando ci si trova all’estero, se si vuole comunque provare la cucina tradizionale senza sconfessare le proprie abitudini alimentari?

Una prima risposta arriva da Hundredrooms, il portale spagnolo che compara online gli alloggi turistici. La classifica proposta tiene conto del numero dei ristoranti vegan friendly per ogni città, consiglia i ristoranti migliori, dà indicazioni preziose su quale piatto scegliere a chi, per convinzione etica o medica, ha deciso di rinunciare a diversi alimenti. Non è certo la The World’s 50 Best Restaurants.  Si tratta infatti di una classifica parziale che non tiene conto, per esempio, di quei ristoranti vegan friendly che propongono comunque menù a base di carne e di pesce.

Ristoranti vegan friendly. Dove cercarli

ristoranti vegan friendlyEcco allora dove andare a beccare i ristoranti vegan friendly in Europa:

  • Lisbona. Nella capitale portoghese sono stati censiti circa 100 fra ristoranti vegan friendly e negozi alimentari con prodotti per vegani, una cifra importante soprattutto se commisurata ai 550 mila abitanti della città
  • Praga. Nonostante la cucina tradizionale ceca sia fondamentalmente a base di carne, nella capitale di Franz Kafka, anche lui vegetariano, sono aumentate le proposte per vegani. Oggi i ristoranti vegan friendly sono 34 e in diversi chioschi si possono trovare portate, spunti e menù a meno di 5 euro senza ingredienti di origine animale.
  • Varsavia. Non solo vodka e pesce nella capitale polacca, in cui Hundredrooms conta circa 100 ristoranti vegan friendly. Si segnalano, in particolare, i dessert senza latte nè uova.
  • Barcellona. Non solo ristoranti vegan friendly. Hundredrooms conta almeno 100 fra ristoranti, bar e negozi in cui i vegani potranno rifocillarsi. Si tratta senza dubbio della città spagnola più sensibile all’argomento.
  • Roma. Anche la città eterna si ritaglia un posticino in questa classifica, con oltre 50 ristoranti vegan friendly e proposte senza alimenti di origine animale adatte per pranzo, colazione e cena.

Si piazzano bene anche Amsterdam, Berlino, Vienna e Londra. Parigi, patria del fois gras e roquefort, è il fanalisno di coda della classifica stilata dagli spagnoli di Hundredrooms

Vegani in viaggio

Secondo l’Eurispes, nel 2015, l’8% degli italiani ha dichiarato di seguire un regime alimentare privo di carne o derivati animali. La cifra è in crescita rispetto alla precedente rilevazione del 2013.  Sempre secondo i dati Eurispes, questo è l’identikit di chi segue stili alimentari alternativi: fra  45 e i 54 anni (28%),residente nel Nord-Ovest (36%), in grandi città (13%), con un impiego dirigenziale (25%),  spesso in possesso di una laurea (17%): dettagli di cui non poter non tener conto nel caso in cui si voglia investire in un ristorante vegan friendly o in un’altra forma di accoglienza adatta a consumi alimentari alternativi.

Fonte: https://www.hundredrooms.it/

Scrivi un tuo commento

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top