People

Trovare lavoro, cinque consigli per il 2017

trovare lavoro in Italia

Sebbene i giovani la possano toccare con mano, i dati diffusi dall’Istat sulla disoccupazione giovanile mettono nero su bianco lo stato di difficoltà di coloro che, fra i 15 e i 24 anni, cercano lavoro. A novembre 2016 infatti la disoccupazione giovanile ha toccato il 40%, che corrisponde alla percentuale più alta registrata dall’ottobre 2015.

trovare-lavoroA fronte di percentuali di disoccupazione pressoché stabili nell’ultimo anno (12%), la situazione è dunque sempre più critica per i più giovani.

Nel tentativo di contribuire a sconfiggere l’effetto “demoralizzante” che questi dati possono portare con sé, Chiara Grosso, presidente e CEO di FourStars, società accreditata dal Ministero del Lavoro e specializzata nei tirocini formativi, ha messo insieme cinque consigli utili per trovare lavoro nel 2017.

“L’era del tutto è dovuto non esiste più, né quella del posto fisso – spiega Chiara Grosso – Ma questa situazione può anche essere guardata da un punto di vista positivo, come opportunità per fare esperienze diverse, mettersi in gioco, non avere paura di perdere un lavoro e trovarne un altro”. Una situazione che sebbene abbia innegabili aspetti negativi, può concedere l’opportunità “di reinventarsi senza timore”.

I cinque consigli per trovare lavoro

1. Indispensabile in un mondo, e in un mercato, sempre più globalizzato potenziare la conoscenza delle lingue straniere. E se parlare l’inglese in maniera fluente è oramai una condizione indispensabile, spiega Grosso “allo stesso tempo è importante la conoscenza di una terza lingua”.

2. Chiunque si destreggia fra gli annunci utili a trovare lavoro si sarà più volte imbattuto nella richiesta, da parte dei potenziali datori di lavoro, di candidati che posseggano esperienze pregresse nel campo. Per questo, e per cominciare a familiarizzare con il mondo del lavoro e con le sue dinamiche, è importante iniziare a svolgere degli stage sin dal primo anno di università. Questo, sottolinea Chiara Grosso, consentirà di “presentarsi ai futuri colloqui con un background lavorativo già solido e appetibile agli occhi dei recruiter”.

3. Secondo la CEO di FourStars fondamentale per trovare lavoro è anche iniziare a “ lavorare su se stessi, concentrandosi su alcune delle soft skills più importanti come l’adattabilità, la capacità relazionale e la flessibilità”. Aspetti che “faciliteranno non di poco l’ingresso nel mondo del lavoro”.

4. Utili a perfezionare le lingue e ad arricchire il bagaglio culturale e lavorativo sono le esperienze all’estero. Stati Uniti, Cina e Gran Bretagna sono fra i paesi consigliati da Chiara Grosso per arricchire il proprio curriculum vitae e la propria esperienza.

5. L’ultimo e quinto consiglio utile di Chiara Grosso per trovare lavoro nel 2017 si materializza con un motto: “Esigere, ma non pretendere. Una buona filosofia di vita per centrare gli obbiettivi che si sono prefissati per il loro futuro”.

Scrivi un tuo commento

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top