Esteri

20 figli in 1 anno grazie alla maternità surrogata: “Adesso puntiamo ad arrivare a 100”

Una famiglia da record è l’ambizioso obbiettivo di della blogger russa Kristina Öztürk e Galip Öztürk, magnate turco residente in Georgia. Intanto la coppia grazie alla maternità surrogata è riuscita ad avere ben 20 figli in 1 anno. I piccoli hanno tutti tra i 4 e i 14 mesi e crescono in una lussuosa villa di tre piani. Ovviamente Kristina e Galip non stanno crescendo i bambini con le loro sole forze, ma si avvalgono dell’aiuto di ben 16 tate che gli sono costante fino ad ora circa 78mila euro. “Non voglio un’altra gravidanza naturale – ha spiegato la 23enne Kristina che prima di iniziare la sua vita con Galip era già madre di Victoria, una bimba di 6 anni -. Ho bisogno di prendermi cura dei miei figli, poi penserò a una gravidanza naturale. Occuparsi di 21 bambini è difficile quando sei incinta, quindi aspetterò un po’ prima di portare personalmente in grembo un bambino”. Così la soluzione della coppia è stata puntare sulla maternità surrogata che, come hanno riportato i media internazionali, gli sta costando circa 9mila euro per ogni gravidanza.

Kristina e Galip si sono conosciuti in vacanza ed è stato amore a prima vista. Poco tempo il loro primo incontro si sono uniti in matrimonio, ed insieme hanno deciso di mettere su una “famiglia da record” il più in fretta possibile. Per questo motivo i due hanno deciso di ricorrere alla maternità surrogata, in modo da poter avere figli in poco tempo. L’obiettivo però è ancora molto lontano per i due che vorrebbero crescere circa 100 bambini nella loro grande casa. Ogni gravidanza è costata ai due circa 9mila euro, mentre per i bisogni dei piccoli i genitori usano ogni settimana 20 confezioni di pannolini e 53 di latte in polvere.

“Nonostante tutto, viviamo molto bene tutti insieme nella nostra grande casa – ha raccontato Kristina alla stampa estera -. Mia figlia Victoria ama giocare con i suoi fratellini ed è felice di avere una nuova famiglia così numerosa. Vogliamo continuare ad allargare il nostro nucleo familiare. Possiamo permettercelo e i nostri figli sono una grandissima gioia per noi”.

Ti potrebbe interessare anche: Si risveglia dopo 10 mesi di coma: la prima parola è stata “mamma”