People

A 82 anni Francesco riscopre la felicità con l’arte: “Dipingo i sassi e li lascio per strada”

La pensione è il momento migliore per riscoprire se stessi nonostante la non più giovane età. Dopo una vita passata a lavorare, un anziano può finalmente dedicarsi a quegli hobby messi da parte a causa degli impegni. Come ha fatto Francesco Occhiogrosso, 82enne di Bari, che ha riscoperto la felicità attraverso l’arte. Ex maresciallo dei carabinieri in pensione, l’anziano ha scelto una tela particolare per le sue opere: i sassi. “Mi dedico alla ricerca di sassi lisci per poter dipingere – ha detto Francesco a Repubblica -. Questo hobby è nato circa 17 anni fa, quando a seguito di una crisi psicologica ho conosciuto un pittore che mi ha fatto conoscere la pittura”. Insomma per il pensionato l’arte non è solo un divertimento ma è proprio una come forma di evasione dalla tristezza e la solitudine.

Come ha raccontato l’anziano, la scelta di usare proprio dei sassi per dipingere è nata in quanto Francesco non possedeva alcun supporto per dipingere. I soggetti delle sue opere sono vari: dalle stelle marine, ai paesaggi alle barche, Francesco trae ispirazione da tutto quello che lo circonda. Ogni mattina quando esce di casa Francesco porta uno con sé uno di quei sassi dipinti per lasciarlo in strada e attendere che venga ritrovato, per regalare un sorriso a un estraneo.

Un’idea nata grazie al fugace incontro con un gruppo Facebook, ideato da una donna svizzera che attualmente vive nelle Marche. Per Francesco una vera e propria missione, tanto che in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, il 25 novembre distribuirà sassi con la raffigurazione di una donna afgana. “Non ci vuole chissà quale bravura – ha raccontato l’anziano – basta un disegno semplice per regalare un sorriso e cambiare la giornata di qualcuno”.

Ti potrebbe interessare anche: La rabbia di Antonella psicologa disabile: “O il lavoro o l’assegno d’invalidità”