Economia

Al via alle nuove banconote da 100 e 200 euro: praticamente indistruttibili si possono anche lavare e stirare

Resistenti alle alte temperature, possono anche essere stirate e lavate in lavatrice: stiamo parlando delle nuove banconote da 100 e 200 euro in circolazione solo da qualche giorno, che vanno a completare la seconda generazione di biglietti della moneta unica. Per l’avvio della distribuzione la Bce ha commissionato la produzione di 3 miliardi di nuove banconote, rispettivamente 2,3 miliardi di biglietti da 100 e 700 milioni da 200 euro. Le nuove banconote indistruttibili potranno essere sostituite meno frequentemente, e segneranno così una sensibile riduzione dei costi, nonché l’impatto sull’ambiente.

Rispetto alla serie precedente, i nuovi biglietti sono riconoscibili per le dimensioni, ridotte di 5 millimetri così da unificarle a quelle da 50 euro. Banconote da 50, 100 e 200 euro della stessa altezza saranno più facili da maneggiare e potranno essere trattate in modo più efficiente dalle apparecchiature ma anche per una serie di caratteristiche destinate ad aumentare la resistenza e la protezione dalla falsificazione. Infatti l’ologramma con satellite (apposto nella parte superiore della striscia argentata) è la nuovissima caratteristica di sicurezza di queste banconote: muovendole appare il simbolo € che ruota attorno al numero. Simbolo che si distingue più chiaramente se esposto a luce diretta. Altra novità il numero verde smeraldo: muovendo una banconota, la cifra brillante nell’angolo inferiore sinistro produce l’effetto di una luce che si sposta in senso verticale; il numero inoltre cambia colore, passando dal verde smeraldo al blu scuro.
In Europa le banconote da 100 e 200 euro sono ampiamente utilizzate sia come mezzo di pagamento sia come riserva di valore. A fine giugno 2018 circolavano 2,7 miliardi di banconote da 100 (13% di tutti i biglietti in euro in circolazione) contro 2,5 miliardi di banconote da 10 euro (12% circa del totale). In termini di valore la banconota da 100 è il secondo taglio più importante dopo quello da 50 e rappresenta quasi un quarto (23%) del valore di tutti i biglietti circolanti. Le banconote da 200 euro rappresentano invece l’1% del numero di biglietti in euro in circolazione e il 4% del valore totale.

Ti potrebbe interessare anche: Monete da 1 e 2 centesimi: sospesa la produzione dal 2018, ma nelle tasche degli italiani ne restano ancora 7 miliardi