Mass Media

Santanchè alla classe: “Denaro unico strumento di libertà. Donne tutte viperette”

Dopo aver “ammirato” Salvini e Toninelli in classe, pensavamo di averle viste tutte. E invece no… In mezzo c’è stata la polemica per Vladimir Luxuria, certo, ma l’ultimo capolavoro del programma “Alla lavagna” è arrivato ieri. Infatti, ha destato non poche polemiche Daniela Santanchè, che nella trasmissione di Rai 3 che mette politici e personaggi famosi di fronte alle domande di bimbi dai nove ai dodici anni, si è resa protagonista di una lezione che a molti genitori non è andata proprio giù.

La senatrice di Fratelli d’Italia ha risposto con disinvoltura e col sorriso alle domande, anche irriverenti, dei bambini. Sono due i passaggi che hanno fatto storcere il naso a più di qualcuno, e uno in particolare…

Quando una bambina le ha chiesto l’importanza del denaro, lei ha risposto così: “Il denaro è l’unico vero strumento di libertà. I soldi servono ad essere liberi, il mio papà ha insegnato a me e ai miei fratelli che chi paga comanda. E lo dico a te che sei una donna, il denaro è un grande strumento di libertà”.

Se è vero che tutto gira intorno al denaro, sarebbe bene insegnare – almeno ai bambini – altri valori, più sani. E, a parte il discorso generale, è stato quel “chi paga comanda” che non è andato per niente giù a molti utenti e opinionisti. La senatrice ha anche trasmesso un insegnamento un tantino sessista, quando ha detto: “Gli uomini sono più bravi, le donne sono tutte viperette”.

La lezione della Santanchè non è certo passata inosservata agli occhi di Vladimir Luxuria, nei giorni scorsi protagonista di un acceso dibattito con la senatrice in merito alla sua partecipazione allo stesso programma, nel corso del quale la transgender aveva parlato di sessualità e discriminazioni.

Luxuria ha commentato la partecipazione della sua rivale al programma con una serie di tweet al vetriolo. “Solo chi ha i soldi è libero” – grande insegnamento ai bambini della Santanchè”. E poi: “Un’altra perla della maestra Santanchè: ‘Le donne sono tutte viperette gli uomini sono più bravi'”. E poi ci lamentiamo dei ragazzi…

 

Ti potrebbe interessare anche: Guccini: “Salvini? Anche Hitler fu eletto dal popolo. Sento aria di Weimar”