People

Andrea, il poliziotto eroe che dona giochi e vestiti ai migranti: “Siamo fratelli”

Andrea Tondo, vicesovrintendente della polizia, e Ablaye Seye, vicepresidente di origine senegalese dell’associazione Teranga e che da anni si occupa di stranieri sul territorio provinciale, hanno realizzato insieme questa gara di solidarietà, il cui ultimo atto si è svolto ieri, martedì 14 gennaio. Una notizia che in breve ha fatto il giro della città e del web. Andrea ha riempito un furgone bianco di giochi, cibo e vestiti e li ha donati ai ragazzi dell’Ufficio Migrantes di Lecce, che non potevano credere ai loro occhi. “Grazie. Perché Andrea Tondo non lo fa solo per i senegalesi ma per tutti gli stranieri del posto. Come Babbo Natale a dicembre ci ha portato le cose che servivano. E lui, oltre alle parole, ci ha portato i fatti”, ha scritto poco prima delle festività natalizie Ablaye in una lettera indirizzata al Questore Andrea Valentino.

Il dialogo prima di tutto. Come racconta Repubblica, “l’ha capito subito l’agente che durante gli interventi con la volante ‘la parola è molto più efficace di ogni altra azione per risolvere un problema’. Da 23 anni indossa la divisa. Da 15 aiuta le persone meno fortunate che incontra durante le ore di servizio. ‘Quella di noi poliziotti è una profonda sensibilità che deriva dal doverci confrontare ogni giorno con i disagi sociali’. La missione di solidarietà di Andrea inizia a Milano più di dieci anni fa, dove assiste i senzatetto di Piazza Carboni, fornendo loro i beni di prima necessità”.

“Vivevano sotto il ponte. Una notte il freddo era troppo, io e i miei colleghi decidemmo di portare loro pasti caldi e coperte”. Da quel giorno Andrea Tondo non è stato più solo un uomo in divisa, perché “chi fa questo lavoro non è solo un poliziotto. Diventa molto di più, aiutando costantemente chi ha bisogno”. E ha continuato a farlo anche dopo il trasferimento a Lecce, una città che gli ha regalato una preziosa amicizia. Proprio durante un intervento con la volante, Andrea conosce Ablaye Seye, un ragazzo senegalese arrivato a Lecce nel 2009.

Dal loro affettuoso sodalizio è nata una speciale iniziativa: appassionato di ricerca storica, Andrea ha scritto “Ritrovarsi fratelli”, un libro dedicato ai tempi dell’accoglienza e della solidarietà. Temi che il poliziotto e il migrante insieme cercano di diffondere attraverso degli incontri nelle scuole. Attraverso i loro gesti di altruismo Andrea Tondo e Ablye sono diventati un punto di riferimento della città. E tra le ultime azioni del poliziotto dal cuore grande, un caldo piatto di lasagna ad un povero anziano che vive solo da 12 anni.

 

Ti potrebbe interessare anche: La commovente storia dei cani eroi che stanno salvando i koala dagli incendi in Australia