Imprese

Aprire un’azienda agricola nel 2018: gli incentivi per i giovani

Le aziende agricole condotte da giovani sono in netta crescita in Italia. Lo dicono tutti i numeri del settore, ultimi quelli forniti da Coldiretti secondo cui nel 2017 il 7% di giovani under 35 in più rispetto all’anno precedente ha deciso di avviare un’impresa in agricoltura. Tra gli ambiti di maggiore successo per le nuove iniziative imprenditoriali in agricoltura ci sono il biologico, in forte espansione da diversi anni, le coltivazioni che si avvalgono di tecnologie avanzate come ad esempio le serre idroponiche, le coltivazioni di prodotti innovativi per la tradizione italiana, come ad esempio la canapa. Tuttavia, come per tutte le nuove imprese in Italia, anche per i neo-imprenditori agricoli la strada è spesso in salita. Esistono incentivi, ma non è sempre facile districarsi nella burocrazia per usufruirne: vediamo quali sono gli incentivi per i giovani aspiranti imprenditori agricoli già previsti per il 2018 e quali sono in cantiere con il nuovo governo guidato da Giuseppe Conte.

incentivi per giovani aspiranti imprenditori agricoli

Gli incentivi per i giovani che vogliono avviare un’azienda agricola nel 2018

Il principale incentivo per i giovani che vogliono avviare un’azienda agricola in Italia nel 2018 restano i finanziamenti previsti dal PAC, il piano della Politica Agricola Comune Europea. Si tratta di uno strumento che mira allo sviluppo di un settore agricolo uniforme in tutto il territorio comunitario e che impegna ben il 34% del bilancio dell’Unione Europea. Come ogni anno anche per il 2018 il termine per la presentazione delle domande era fissato al 15 di maggio. Oltre al PAC esistono numerosi bandi di finanziamento regionali cui gli aspiranti nuovi imprenditori agricoli e i nuovi titolari d’impresa agricola sotto una certa età possono accedere. Per ottenere maggiori informazioni consigliamo di rivolgersi ad un’associazione di categoria come Coldiretti, CIA e via dicendo. Consultate l’elenco di quelle disponibili nella provincia in cui intendete avviare la vostra nuova attività agricola e rivolgetevi agli sportelli dedicati alle nuove imprese. Quest’anno un altro strumento importantissimo per i giovani aspiranti imprenditori agricoli è il bando Primo Insediamento in Agricoltura dell’ISMEA, l’Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo e Alimentare. Questo bando ha l’obiettivo di facilitare l’accesso alla terra da parte dei giovani che intendono diventare imprenditori agricoli. E’ aperto ai giovani di età compresa tra i 18 e i 41 anni non compiuti che si insediano in agricoltura per la prima volta, i quali potranno beneficiare di mutui a tasso agevolato per acquistare un’azienda agricola.

Aprire un’azienda agricola nel 2018: a chi rivolgersi per una consulenza

Moltissime informazioni  riguardo alle pratiche necessarie per aprire  un’azienda agricola nel 2018 possono essere reperite sul sito Giovani Impresa Coldiretti. Sul sito Coldiretti è anche dedicato ampio spazio agli incentivi ed ai finanziamenti rivolti ai giovani aspiranti imprenditori agricoli. Le segnalazioni dei bandi pubblicati in Gazzetta Ufficiale sono altrettanto importanti: qualche ricerca online è sufficiente per reperire testi ufficiali che andranno poi fatti leggere da un consulente esperto in materia, meglio e presso un’associazione di categoria.

Leggi anche –> Bosch presenta i robot e le App per l’agricoltura di domani