Economia

Carige commissariata, titolo sospeso in Borsa: il futuro dell’istituto dopo la decisione della Bce

Banca Carige commissariata: queste le disposizioni arrivate dalla Banca Centrale Europea, una decisione nata a seguito delle recenti vicende dell’istituto genovese con lo stop dell’Assemblea all’aumento di capitale da 400 milioni di euro (determinante l’astensionismo del principale azionista, la famiglia Malacalza) e della situazione di ingovernabilità in cui versa la banca, attualmente priva di un consiglio di amministrazione. La banca sottolinea come è “garantita la consueta operatività senza alcun impatto su clienti, depositanti e dipendenti”.

Il cda di Banca Carige è decaduto in seguito alle dimissioni di altri quattro consiglieri, tra cui il presidente Pietro Modiano e l’a.d. Fabio Innocenzi. L’amministrazione straordinaria sarà affidata a una triade di commissari composta da Modiano, Innocenzi e Lener. Nominato inoltre un comitato di sorveglianza composto anch’esso da tre membri – Brancadoro, Guaccero e Zanotti. I commissari proseguiranno le attività di rafforzamento patrimoniale, rilancio commerciale attraverso recupero delle quote di mercato nei segmenti core, derisking attraverso la riduzione dei Non Performing Loan e ricerca di possibili fusioni.
I tre, spiega l’Huffington Post, avvieranno anche delle “riflessioni con lo Schema Volontario di Intervento del Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi” che ha sottoscritto il bond subordinato da 320 milioni che permette a Carige di rispettare i ratio patrimoniali chiesti dalla Bce, per rivalutare l’operazione alla luce del nuovo quadro venutosi a creare e al fine di consentire il proseguimento delle attività di rafforzamento patrimoniale dell’istituto. Questi elementi troveranno una sintesi nel piano industriale la cui predisposizione è già in corso e che avrebbe dovuto essere presentato a febbraio, a valle dei conti del 2018.La Consob ha disposto “la sospensione dalle negoziazioni dei titoli emessi o garantiti da Banca Carige nelle sedi di negoziazione italiane nei quali i suddetti titoli sono ammessi alle negoziazioni”. La sospensione dalle negoziazioni “non si applica agli strumenti finanziari aventi come sottostante indici contenenti i titoli emessi da Banca Carige”, specifica la Commissione di controllo sulla Borsa.

Così il governo salva Carige: la manovra gialloverde per aiutare la banca, gli scenari futuri