Mass Media

Ucraina, Bassetti preoccupato: “Ucraini vaccinati al 35% e focolai di poliomielite”

Matteo Bassetti torna in tv dopo qualche giorno di assenza ‘forzata’ causa guerra in Ucraina. Il direttore della clinica di Malattie infettive dell’ospedale San Martino di Genova si dice preoccupato, non solo per le vittime delle armi da fuoco, ma anche dall’arrivo di migliaia di profughi. Popolazione ucraina che, ricorda l’infettivologo a Cartabianca, è vaccinata solo al 35% contro il Covid. Ma non solo, perché nel loro Paese sarebbero attivi “focolai di poliomielite”.

Matteo Bassetti

“La situazione in Ucraina mi preoccupa moltissimo anche a livello sanitario e infettivologico. L’Ucraina è vaccinata al 35% per il Covid e avevano già focolai di poliomielite”, Così Bassetti, ospite del programma condotto da Bianca Berlinguer nella serata di martedì 1 marzo.

“Io non ero d’accordo a tutto il clamore mediatico dato in Italia al Covid rispetto ad altri Paesi. Secondo me frutto anche di una politica giornalistica televisiva sbagliata. – aggiunge poi Bassetti raggiunto dalla Adnkronos – Non c’era nessun altro Paese al mondo dove si parlava così ossessivamente di Covid. E trovo perfettamente assurdo oggi non parlarne completamente più come se il problema fosse solo la guerra in Ucraina, che è una tragedia davanti la quale siamo attoniti. Ma non considerare più i rischi legati a Covid la trovo un’idea cervellotica e non la comprendo”.

“Dobbiamo ancora ragionare sulla road map per uscire dalle restrizioni. – insiste Bassetti – Ma la percezione delle persone, dopo una settimana di notizie solo sulla guerra e di silenzio sul Covid, è che la pandemia non esiste più. È vero che i numeri vanno meglio. Ma serve una chiara road map di come si uscirà dalle restrizioni. È il momento di dire chiaramente se dopo il 31 marzo, la fine dello stato di emergenza, il green pass rimarrà del tutto o sarà modificato. Se le mascherine al chiuso rimarranno. Agli italiani serve chiarezza. Non possiamo passare da 100 notizie al giorno sul Covid a zero”, conclude.

Potrebbe interessarti anche: Bassetti aggredito a Genova: “Non voglio che i miei figli crescano così”

Torna su