Lifestyle

Batosta per Chiambretti, il tribunale non gli dimezza il mantenimento nonostante il tracollo finanziario

Il giudice del tribunale civile di Torino detto no a Piero Chiambretti. L’autore e conduttore televisivo non potrà ridurre l’importo dell’assegno destinato a sua figlia, avuta dall’ex compagna Federica Laviosa.

Chiambretti aveva chiesto che le spese di mantenimento fossero dimezzate perché il suo patrimonio è sceso da cinquanta a venticinquemila euro. L’ammontare dell’assegno mensile è di tremila euro e oltre a questo, hanno fatto notare i legali del conduttore, lui continua a sostenere le spese per l’affitto, le utenze, il condominio e la retta della scuola privata frequentata dalla ragazza.

Piero Chiambretti si riserverà di ricorrere in appello.

Torna su