Cronaca

Bergamo, prime ricostruzioni sul bambino ferito: la guardia giurata avrebbe sparato ai cartelli stradali

Si aggiungono dettagli per la triste vicenda del bambino di 3 anni colpito da un proiettile in provincia di Bergamo.

Il bambino, di origine straniera, è al momento in prognosi riservata all’ospedale pediatrico Papa Giovanni XXIII.

La guardia giurata, vicina di casa del bambino, avrebbe 46 anni e si sarebbe trovata a sparare ai cartelli stradali insieme ad altre due persone.

Secondo un testimone che avrebbe assistito alla scena, dopo gli spari “ho sentito il padre che urlava ‘lo hai ammazzato’ e ho visto la mamma correre in strada con il bambino tra le braccia”.

Torna su