Interni

Berlusconi ancora in ospedale: la corsa per le europee ora è a rischio

Ancora problemi di salute per Silvio Berlusconi, le cui condizioni negli ultimi mesi avevano destato già molta preoccupazione nei suoi fedelissimi. L’ex premier proprio nelle scorse ore si è infatti trovato costretto a tornare al San Raffele di Milano dopo aver accusato un malore, sottoponendosi a dei controlli medici. Secondo quanto riportato dal Messaggero, sarebbe già tornato a casa insieme alla compagna Francesca Pascale. Ma i timori restano.

La famiglia invita infatti da tempo il Cav a riguardarsi, sostenendo che continuando con la sua vita, non certo in linea quella dei coetanei, potrebbe andare incontro a problemi ben più gravi. Lui non desiste ma i risultati sono sotto gli occhi di tutti. Con un ulteriore problema, di natura prettamente politica: il 26 maggio si avvicina, e con esso il ritorno degli italiani alle urne in occasione delle elezioni europee, un appuntamento al quale lo stesso Berlusconi tiene molto.
La voglia di rivincita sull’accoppiata Lega-Cinque Stelle è forte, e Silvio vorrebbe fare il possibile per dare il suo contributo attivo alla corsa verso Bruxelles. Lo stress, però, continua a giocargli brutti scherzi. E così il rischio è quello di non riuscire a portare avanti una vera e propria campagna elettorale in un momento molto delicato per la sopravvivenza stessa di Forza Italia.Il traguardo è stato fissato al 10%, sogli al di sotto della quale potrebbe arrivare la resa definitiva di fronte allo strapotere della Lega, ormai vero faro della coalizione di centrodestra. Per riuscire a raggiungere l’agognata percentuale, servirebbe il miglior Berlusconi. Quello istrionico, determinato, sempre in prima linea. Un ruolo che forse, anche per una questione prettamente anagrafica, il Cav non può più ricoprire. E così dentro Forza Italia c’è chi si chiede se non sia stato un errore puntare ancora su di lui.

Il golpe della Carfagna: “Vuole spodestare Berlusconi e prendersi Forza Italia”