People

Berlusconi, la giovane farmacista e la battuta grevissima sulle supposte. È successo davvero

Siamo alle solite. Berlusconi ci è caduto di nuovo. Non ha resistito e alla vista di una farmacista si è lasciato andare a una battuta delle sue. Eppure era partito bene, parlando di ricordi, politica e del suo Milan. “Se il Monza incontrasse il Milan oggi, sarei pronto a scommettere che lo batterebbe 3-0. Mi piacerebbe poterlo dire anche in politica”. Il fondatore di Forza Italia torna a parlare in pubblico a Milano in occasione della due giorni di “IdeeItalia” organizzata da Mariastella Gelmini.

Il leader forzista parla per oltre un’ora dal palco di fronte ad una platea di deputati, senatori e simpatizzanti. Racconta barzellette e risponde così a chi gli chiede di Greta Thunberg: “Credo che sia stata strumentalizzata, fa terrorismo ambientale”.

Ancora su Greta: “Lei propone il fermo dello sviluppo dei paesi sviluppati, che non è possibile, ma sono i paesi in via di sviluppo che creano i danni maggiori all’ambiente. In nome dell’ambiente non credo che limiteranno i loro consumi”. Poi, parlando dei ragazzi che sono scesi in piazza a manifestare per difendere il clima, Berlusconi ha spiegato che “hanno sentimenti nobili, da apprezzare ma non è quella la direzione dove andare se vogliamo inquinare meno.

C’è poi spazio, prima del grande finale, per riflettere sul ruolo di Matteo Renzi e Matteo Salvini, che lui conosce bene. “Renzi è una persona abile, ma non c’è nessuna possibilità di confluire in uno stesso partito perché lui è un uomo di sinistra”. Mentre continua a strizzare l’occhiolino al leader leghista: “Ha preso la Lega al 4% e l’ha portata a oltre il 30%, chapeaux, quando parlo con lui direttamente ci capiamo”.

Poi è partito con le barzellette, ne ha raccontata una su tre ragazze svedesi (forse per una associazione di idee con Greta) e il Viagra (imbarazzante), e infine il colpo di scena finale, triste e che ha subito creato diverse polemiche, dato che il video con le sue parole è finito subito in rete. Berlusconi stava dispensando consigli ai più giovani su come affrontare il mondo del lavoro, e ha richiamato alla mente anche i sacrifici dei suoi inizi.

Poi si è inserita una ragazza nella conversazione, voleva consigli anche lei è ha esordito: “Presidente, io sono una farmacista…”, lui non le ha dato modo di aggiungere altro. Le ha risposto subito: “Lei è farmacista, allora infili le supposte a tutti”, accompagnando la frase con un gesto decisamente eloquente. Insomma, non una figura da signore, quale invece si vanta sempre di essere.

 

Ti potrebbe interessare anche: Berlusconi ha un chiodo fisso: ormai confonde Salvini con Renzi