Interni

Berlusconi ridimensiona Salvini: “Il centrodestra sono io”

Chi è più intelligente tra Silvio Berlusconi e Matteo Salvini? La domanda nasce spontanea dopo che ad aprire la questione è stato proprio il leader di Forza Italia. Tutti si chiedono infatti chi sia il vero artefice della caduta del governo Draghi. Apparentemente la colpa ricade tutta sul leader del M5S Giuseppe Conte. Ma è stata la mossa del centrodestra di governo a sparigliare le carte. Durante alcune interviste, il fondatore di Forza Italia respinge con forza le versione che lo vedrebbe al gancio del capitano del Carroccio nell’attacco decisivo a Draghi.

Silvio Berlusconi e Matteo Salvini

“Non volevamo far cadere Draghi, ma si è reso indisponibile a un bis. – questa la versione dei fatti raccontata da Berlusconi a Repubblica – Probabilmente era stanco e ha colto la palla al balzo per andarsene. In ogni caso ha scelto lui e adesso siamo già al lavoro per un nuovo governo di centrodestra. Noi siamo una forza responsabile, non abbiamo nulla da spartire con i 5Stelle. Abbiamo fatto parte di una maggioranza di unità nazionale, di un governo che io ho voluto che nascesse. Non avevamo motivo per farlo cadere”.

“Forza Italia voleva che il governo andasse avanti. – ribadisce ancora Berlusconi – ma ciò non poteva accadere con i 5Stelle che avevano determinato la crisi e rotto il patto di fiducia alla base della maggioranza di unità nazionale. Avevamo proposto una risoluzione che prevedeva un nuovo esecutivo senza i grillini. Ma Draghi ha deciso di mettere la fiducia sulla mozione Casini, che non conteneva queste indicazioni. Ecco perché, a quel punto, il gruppo di Forza Italia non ha potuto fare altro che uscire dall’aula”.

“Draghi si è buttato giù da solo, prima con le cose che ha detto in Aula, poi con le decisioni successive”, ribadisce in una successiva intervista a La Stampa. Poi nega decisamente di essersi fatto pilotare dal leader della Lega nella conduzione di questa crisi di governo. “Eh no, questo non lo voglio neanche sentir dire! – sbotta il Cavaliere – Ma secondo lei, se mettiamo vicino Berlusconi e Salvini, chi prevale dei due per competenza, esperienza, cultura e savoir-faire? Dai su, non scherziamo, io non sono affatto spinto da Salvini: il centrodestra sono io”, conclude.

Potrebbe interessarti anche: Dimissioni Draghi, Nordio: “Inorridito da Berlusconi e Salvini, endorsement a Putin”

Torna su