People

“Gli auguro pronta guarigione”. Il bel gesto del sindaco di Arzachena dopo la lite con Briatore

Con una nota Roberto Ragnedda, sindaco di Arzachena, ha voluto mandare i suoi auguri a Flavio Briatore dopo la notizia del ricovero: ”La salute resta la priorità e il valore fondamentale. Auguro una rapida guarigione a Flavio Briatore e a tutti i contagiati da questo maledetto virus che ci mette alla prova duramente, anche in quelle che consideravamo le nostre certezze”. Come ormai noto, nei giorni scorsi Ragnedda e Briatore sono stati protagonisti di una accesa polemica via social incentrata sulla chiusura del Billionaire e di altri locali della Costa Smeralda.

Ieri in mattinata dal San Raffaele era arrivato un comunicato rassicurante ma poco dettagliato sulle condizioni di Flavio Briatore. Si parlava di “condizioni stabili”. Poi, a frenare sull’ipotesi coronavirus era stata in serata Daniela Santanchè intervenendo su La7: “Ci ho appena parlato, sta bene e so che ha una prostatite. Non ho notizie di un tampone positivo”, aveva detto ai microfoni di ”InOnda”. Oggi, però, è arrivata la nota dell’Irccs a risolvere il rebus: “Si è rivolto all’ospedale per una specifica patologia diversa da Covid-19 e che è stato sottoposto prima del ricovero, come tutti i pazienti, al tampone rinofaringeo per il rilevamento del coronavirus Sars-Cov-2. Il tampone è risultato positivo”.

Riguardo alle polemiche infuriate per il ricovero nel reparto solventi (e non Covid), a scapito – protestavano alcuni dipendenti dell’ospedale – della sicurezza, i medici spiegano che non c’è stata alcuna anomalia. “Al signor Briatore – scrivono Giulio Melisurgo, medico curante, e Pasqualino D’Aloia, direttore professioni sanitarie – è stato applicato il protocollo standard che prevede l’isolamento e l’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale necessari in caso di positività, sia per la sicurezza del paziente, sia per la tutela del personale di reparto e degli altri pazienti ricoverati”.

L’ospedale ribadisce che “la modalità di ricovero applicata risponde a tutti i requisiti di sicurezza necessari nel rispetto delle norme anti-contagio” e fa sapere che il paziente “ha passato una notte tranquilla”. Nel frattempo spunta un selfie “scomodo”, con mascherina abbassata, nel profilo Instagram dell’imprenditore. Poi subito scomparso. Lo ha segnalato su Twitter Selvaggia Lucarelli.

 

Ti potrebbe interessare anche: I farmaci europei? Il padrone è la Cina: l’inchiesta che allarma anche l’Italia