People

Brunetta replica a Cacciari dopo le frasi sul Green Pass: “Un narcisista sconfinato”

Renato Brunetta è uno che di solito le cose non le manda a dire, nel bene e nel male. E lo ha fatto anche stavolta replicando alle parole di Massimo Cacciari sul Green pass. Secondo il ministro quelle affermazioni dimostrano “un narcisismo sconfinato” e sono “infinitamente più gravi” delle esternazioni del direttore de Il Fatto Quotidiano, Marco Travaglio, sul presidente del Consiglio, Mario Draghi. In una lettera inviata a Dagospia, Brunetta risponde al filosofo che aveva duramente criticato la decisione del Governo di rendere obbligatorio il Green pass. (Continua a leggere dopo la foto)

Cacciari aveva infatti paragonato le misure adottate dal Governo nel nuovo decreto Covid ai provvedimenti di un “regime dispotico”. E ha aggiunto: “La discriminazione di una categoria di persone, che diventano automaticamente cittadini di serie B, è di per sé un fatto gravissimo, le cui conseguenze possono essere drammatiche per la vita democratica. Lo si sta affrontando, con il cosiddetto Green pass, con inconsapevole leggerezza. Ogni regime dispotico ha sempre operato attraverso pratiche di discriminazione, all’inizio magari contenute e poi dilaganti.”, si legge nello scritto. (Continua a leggere dopo la foto)

A queste parole, Brunetta ha risposto sottolineando “il bisogno irrefrenabile” attribuito a Cacciari “di insinuarsi nelle vite del popolo per porsi paternalisticamente a sua tutela. In realtà non tutela la sacrosanta libertà d’opinione sbagliata di no vax e affini, ma la sua di sparare sentenze e quella del virus di galoppare”. SecondoBrunetta, “il vaccino e il Green pass, non sono ‘un simbolo politico-religioso’”, ma “è lo Stato che fa il suo dovere, nell’interesse di tutti”. (Continua a leggere dopo la foto)

“La vera discriminazione la fanno le persone che decidono di non vaccinarsi nei confronti delle persone che decidono di vaccinarsi”, ha concluso Brunetta. “Non vaccinarsi significa far durare più a lungo la pandemia e renderla potenzialmente più pericolosa: è un fatto non un’opinione da filosofi”.

Ti potrebbe interessare anche: Vaccini e Green Pass, anche Cacciari ora parla di “regime”. Cosa ha detto