Social

Jova Beach Party, bufera social su Jovanotti: “Non sei green”

Bufera social contro Jovanotti. Il cantante Lorenzo Cherubini è infatti finito da qualche ora al centro di una furiosa polemica virtuale a causa del suo nuovo tour estivo, il Jova Beach Party, riedizione di quello già andato in scena nel 2019. Jovanotti, come è noto, tiene molto alla tutela dell’ambiente. Per questo ha anche annunciato l’inizio di una collaborazione con il Wwf. Ma è proprio questa sua passione green a costargli le critiche feroci degli hater che lo accusano di aver fatto abbattere diversi alberi in occasione del doppio concerto che terrà a Marina di Ravenna.

Jovanotti

Ad innescare la miccia della polemica social contro Jovanotti è stato uno striscione comparso a Marina di Ravenna, dove l’artista terrà due concerti l’8 e il 9 luglio prossimi. “65 metri di tamerici abbattuti per Jovanotti, in periodo vietato (per nidificazione). – questa l’accusa rivolta nei suoi confronti – Sindaco, l’ha autorizzato lei? Wwf, Fiab (Federazione Nazionale Ambiente e Bicicletta, ndr.), ambientalisti dove siete?”, è l’appello lanciato dai promotori della protesta.

Intanto sui social gli odiatori di Jovanotti si scatenano. “Talmente ‘green’ che a Marina di Ravenna più di 65 metri lineari di piante di tamerici, alte oltre quattro metri, sono stati rasi al suolo per l’evento di Jovanotti. Talmente ‘green’ che il partner food è un allevamento intensivo: Fileni”, lo attacca qualcuno.

“Fateci caso. – scrive un altro – Lorenzo Jova gode della stessa buona stampa di Matteo Renzi. Entrambi combinano disastri, sono sopravvalutati, finti come pochi e permalosi come i macachi, eppure i media italiani li adorano come se avessero un qualche talento”. Ma i suoi numerosi fan difendono a spada tratta Jovanotti il quale, tra l’altro, ha da poco annunciato l’avvio di una collaborazione con Intesa Sanpaolo e WWF Italia per il progetto ambientale Ri-Party-Amo.

Potrebbe interessarti anche: Jovanotti all’attacco del mondo ambientalista: “Siete inquinati come le fogne”

Torna su