Esteri

Strage di migranti a Melilla, Salvini: “Guardate l’invasione verso l’Europa”

Sono decine i migranti morti durante gli scontri scoppiati a Melilla venerdì scorso. La città situata in Marocco è in realtà un’enclave spagnola. Qui migliaia di migranti hanno sfondato le recinzioni e si sono riversati per le strade, finendo per scontrarsi con gli agenti delle forze dell’ordine marocchine. Secondo il governo del Marocco i morti sarebbero ufficialmente 18 tra i migranti, con 63 feriti. Mentre tra i poliziotti i feriti sarebbero 140. Ma secondo alcune ong spagnole le persone decedute sarebbero almeno 37. Un episodio drammatico commentato in Italia dal leader della Lega Matteo Salvini, sul quale però si scatena una bufera social e politica.

Il post di Salvini su Melilla scatena la polemica

“Guardate le immagini dell’invasione verso l’Europa. – così Matteo Salvini su Twitter mostrando un video dei migranti che invadono le strade dell’enclave spagnola – Melilla, città spagnola sulla costa del Marocco invasa da circa 2mila clandestini armati di pietre e bastoni. Morti anche agenti di polizia. Immagini impetuose. In Italia e Europa c’è posto per tutti? No, assolutamente no”, commenta il leader della Lega.

“Cavolo l’invasione! Scendo subito a chiudere il portone d’ingresso. Grazie Salvini”, ironizza qualcuno commentando il suo post. “Vendi e vattene”, aggiunge un altro. Ma c’è anche chi si schiera dalla sua parte. “Si, sono morte 34 persone ed è una tragedia. Adesso che facciamo? Facciamo entrare tutti i due miliardi di africani che vogliono venire in Europa? O ne facciamo entrare solo 300 milioni?”, si domanda polemicamente un suo simpatizzante.

“Un attacco all’integrità della Spagna”, denuncia intanto il primo ministro socialista spagnolo Pedro Sanchez, il quale punta il dito contro “le mafie che si occupano della tratta di  esseri umani. Se qualcuno è responsabile di tutto quello che è successo al  confine, sono le mafie che trafficano esseri umani”. Per Sanchez dunque si tratta di “un assalto violento e organizzato dalla mafia che traffica esseri umani in una città situata sul suolo spagnolo. Di  conseguenza questo è un attacco alla nostra integrità territoriale”.

Potrebbe interessarti anche: Cittadinanza, Salvini: “Accogliamo naufraghi che fanno storie su Tik Tok”

Torna su