Interni

Calenda, l’appello a Zaia e Fedriga: “Salvini? Un casinaro, anche basta”

“Fedriga e Zaia sono due ‘democristiani’, persone concrete e moderate, dai diritti a molte altre cose sono molto più avanti di Salvini”. È lo sfogo di Carlo Calenda, fondatore e leader di Azione, al termine di un incontro a Treviso.

Carlo Calenda

Poi l’affondo contro il segretario leghista: “Salvini è un casinaro, al di là di come si presenta, fa un casino al minuto. Questo paese è stato ostaggio di Salvini, dei suoi giri con le ruspe, del Papeete mezzo nudo per troppo tempo. Mi permetto di suggerire a Zaia e Fedriga che con Salvini anche basta”.

Torna su