Interni

Caos M5S, Sallusti accusa Conte: “È un usurpatore”

Aria di scissione nel M5S. Nelle ultime ore sono volati letteralmente gli stracci tra il leader Giuseppe Conte e il ministro degli Esteri Luigi Di Maio. Quest’ultimo accusa il suo capo di tenere un atteggiamento troppo ondivago nel sostenere il governo Draghi, soprattutto sull’invio di armi all’Ucraina. Conte replica stizzito accusando il ministro di essersi “accomodato nelle stanze del potere” e lo invita a comunicare se ha intenzione di fondare un nuovo partito. Nella vicenda interviene a gamba tesa il direttore di Libero, Alessandro Sallusti, ospite di Lilli Gruber a Otto e mezzo.

Sallusti accusa Conte durante Otto e mezzo

Lilli Gruber domanda al suo ospite “chi ha più futuro” tra Di Maio e Conte impegnati in questa “lite” per il controllo del M5S. “A me fa un certo effetto sentire Conte dire certe cose di Di Maio quando queste cose le ha fatte lui. – replica deciso Sallusti – Conte è uno che per caso si è trovato in campo nella Champions League e adesso è in tribuna e rosica da morire. Perché se c’è uno che si è accomodato nelle stanze del potere, senza peraltro passare dalle urne, si chiama Giuseppe Conte”.

“E in quelle stanze del potere ha lottizzato le partecipate pubbliche. – attacca ancora Sallusti – Ha lottizzato la Rai, ha fatto cose un po’ strane con l’America di Trump. Tanto è vero che Trump lo ha ringraziato col famoso tweet ‘Giuseppi’. Ha fatto quello che si fa nelle stanze del potere. E adesso viene a dirci che a lui le stanze del potere gli fanno schifo? Gli fanno schifo perché non c’è più. Perché finché c’è stato gli piacevano assai e non vede l’ora di tornarci”.

“Il problema è che non ci tornerà più perché nel M5S Conte è un usurpatore. – sentenzia il direttore di Libero – Le due anime del Movimento sono Di Maio e Di Battista. Per motivi a noi sconosciuti Beppe Grillo ha preso altre strade e si è affidato a Conte. Forse anche per non decidere tra i suoi due figliocci. Ma Conte è un usurpatore e non ha un seguito dentro al Movimento. Finora i voti veri nell’urna li ha avuti Di Maio. Conte non ha mai avuto un voto”, conclude Sallusti.

Potrebbe interessarti anche: M5S, Conte sfida Di Maio: “Se vuoi farti un partito diccelo”

Torna su