CEBIT-2018-festival

Cebit 2018 Hannover, l’evento dedicato alla trasformazione digitale

La Germania e in particolare Hannover saranno il teatro di uno degli eventi più importanti a livello internazionale dedicato alla digital trasformation. Stiamo parlando di Cebit 2018 che dal 11 al 15 giugno si terrà nella città tedesca. Un appuntamento ormai consolidato e imperdibile che quest’anno si rinnova e si arricchisce con tante novità che sono volte ad offrire qualcosa di unico ai partecipanti. Come evento a largo raggio con mostre, conferenze e networking, Cebit copre la digitalizzazione del business, del governo e della società da ogni angolazione. Le sue quattro sezioni – d!Conomy, d!Tec, d!Talk e d!Campus – rappresentano un approccio completamente nuovo, ma una cosa rimane invariata: l’obiettivo principale dello show nel generare lead e business per tutti gli interessati. Come anticipato in precedenza, le novità saranno tante e tra queste anche un nuovo format di conferenze per l’edizione 2018. Più di 500 star e pionieri della digitalizzazione saranno presenti per la prima volta in più di dieci tappe con esperti e imprese – proprio nel cuore delle sale della fiera. Tra i nomi più illustri che saranno presenti sul palco ricordiamo esperti del calibro di Jaron Lanier, Ranga Yogeshwar o Julia Shaw. Andiamo a scoprire ora nel dettaglio quale sarà il programma di Cebit 2018 e come si articoleranno le giornate di questo imperdibile evento dedicato all’innovazione e trasformazione digitale in ambito B2B.

L’edizione 2018 di Cebit, tante novità in programma

Il Cebit 2019 amplia e arricchisce il suo programma rispetto alle edizioni precedenti. L’organizzazione dell’evento è sempre a cura di Deutsche Messe, leader internazionale nell’organizzazione di fiere ed eventi in Germania e in tutto il mondo. La novità più importante dell’edizione 2018 sarà senza dubbio la suddivisione in quattro macro aree, d!Conomy, d!Tec, d!Talk e d!Campus. D!Conomy è la sezione dedicata alla trasformazione digitale di aziende e pubblica amministrazione; d!campus, sarà l’area dedicata alla scoperta per il networking in un’atmosfera rilassata da festival; d!talk comprende l’ampio programma di sessioni, conferenze e speech ed infine d!Tec che sarà punto d’incontro per le startup presenti e per innovazioni che queste porteranno con sé. Saranno presenti più di 500 relatori di fama internazionale, uomini e donne che hanno già lasciato il segno nel processo di digitalizzazione e trasformazione della nostra società. Tra i più importanti ricordiamo Marc Raibert della Boston Dynamics, insieme al suo ultimo robot Spot Mini, l’esperto di sicurezza Mikko Hypponen, Chief Research Officer di F-Secure, Jaron Lanier, consulente informatico e saggista, inventore del termine stesso realtà virtuale, Chris Barton, co-fondatore di Shazam.

L’agenda con le conferenze

Cebit 2018 comincerà lunedì 11 giugno con un programma di conferenze ricco di spunti molto interessanti e che vedrà sul palco succedersi i nomi più importanti nell’ambito dell’innovazione. Per camminare all’interno dell’Expo però bisognerà aspettare fino a martedì visto che le sale espositive in realtà non si aprono ai visitatori fino al 12 giugno, ma l’attesa dei partecipanti sarà ripagata da una prima giornata dedicata al Take-off Monday con un programma a tema di digitalizzazione di alto livello che include una serie di eventi di conversazione nell’area della conferenza del centro congressi, oltre all’evento serale “Welcome Night” nella Hall 11. Per maggiori informazioni e per scoprire tutto il programma, potete consultare il portale ufficiale di Cebit.

Leggi anche: Milano Startup Weekend 2018

CONDIVIDI
Gianluca Sepe
Giornalista pubblicista classe 1991. Laureato in Sviluppo e Cooperazione Internazionale, inizia a scrivere per passione per poi trasformarla nel suo lavoro. Con la penna o con la tastiera, è sempre pronto a raccontare il mondo digitale che cambia intorno a noi. Terribilmente malato per lo sport.