People

Centrodestra ancora il tilt per le Comunali: si punta sui candidati civici. Tutti i nomi

“Candidati in pochi giorni. Sono molto ottimista sul fatto che siamo in dirittura d’arrivo, lavoriamo per vincere”, ha detto la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni. Il Centrodestra dunque sembra aver trovato la quadra in vista delle amministrative. La strada è quella dei “candidati civici”, ed è per questo che il centrodestra potrebbe puntare sull’avvocato amministrativista Enrico Michetti per Roma e su Annarosa Racca, presidente di Federfarma Lombardia, per Milano. È l’indicazione spuntata dal vertice del centrodestra per stringere sulle candidature alle amministrative. In realtà i nomi sono più di uno e la scelta definitiva ancora non c’è. (Continua a leggere dopo la foto)

“Sono emersi 4 o 5 nomi che non c’erano la scorsa settimana e ognuno si è impegnato ad approfondire soprattutto a Bologna, Roma e Milano”, ha detto dal canto suo il leader della Lega, Matteo Salvini, al termine del vertice. “Alcuni di loro li sentirò personalmente. C’è qualche primario e grande imprenditore che deve dirci se ci sta”, ha aggiunto. I nomi di Michetti e Racca a Roma e a Milano? “Non ci sono nomi di serie B, noi badiamo alla sostanza e non alla forma, quando parliamo di avvocati, imprenditori e professori universitari tutti sono in grado di fare meglio della Raggi”, osserva sarcastico. (Continua a leggere dopo la foto)

“Lavoriamo per vincere e i candidati ci saranno in pochi giorni», fa eco Giorgia Meloni. “Il centrodestra ha ribadito che vuole andare compatto e unito in tutte le città al voto, a differenza di quel che accade nel campo del centrosinistra dove a Roma ci sono già in campo tre candidati e di voler convergere su candidati espressione del civismo, della società, del mondo del lavoro e imprenditoriale per allargare il proprio campo e fronte”. Michetti e Racca? “Nomi interessanti come ce ne sono altri che sono arrivati, per cui facciamo le verifiche e procediamo a scegliere il profilo migliore”. (Continua a leggere dopo la foto)

L’unico a fare direttamente nomi è stato Vittorio Sgarbi, presente all’incontro nelle vesti di leader di Rinascimento: “Il giornalista Feltri, il prefetto Serra, la presidente di Federfarma lombarda, Racca, il giornalista Del Debbio, un po’ di nomi sono usciti. Michetti è piaciuto. Ora si fanno delle verifiche, si fanno altri sondaggi, per ora non c’è alcun accordo, ma ci rivedremo a breve”.

Ti potrebbe interessare anche: La Rai annuncia: “Abbiamo querelato Fedez”. Ecco la replica del cantante