Chiara Ferragni non confonde il business con l’amore

2.6 K

La notizia ha rimbalzato su tutti i canali mediatici: il 6 maggio scorso Fedez ha chiesto la mano a Chiara Ferragni, inginocchiandosi per porgerle l’anello sul palco dell’Arena di Verona, davanti a migliaia di fans accorsi per il concerto del suo ultimo tour. La più social delle proposte di matrimonio ha fatto letteralmente impazzire Instagram dove la bionda influencer conta la bellezza di 9,4 milioni di followers e il fidanzato rapper altri 3,6 milioni di seguaci.

Se questa data rimarrà impressa nella memoria della coppia e dei loro fans, c’è un’altra data molto significativa che ha cambiato la vita di Chiara Ferragni, una data certamente più “privata”, lontana dagli occhi del pubblico che adesso la segue adorante.

chiara ferragni - con riccardo pozzoli

Il 12 ottobre del 2009, il suo fidanzato di allora, Riccardo Pozzoli – bocconiano al quinto anno di “Finanza” – durante una chiamata transoceanica su Skype (Milano-Chicago, dove lui si trovava per uno stage) le propose di aprire un blog. Al tempo Chiara era una studentessa di giurisprudenza alla Bocconi che iniziava a riscuotere qualche successo con le foto degli outfit che postava in rete.

chiara ferragni- copertina libro The Blonde Salad

È grazie all’intuizione per gli affari di Riccardo che prese vita The Blonde Salad (TBS), nato come blog di moda quando ancora i blog di moda non esistevano, diventato oggi un brand di successo con un fatturato milionario in costante crescita: nel 2016 ha raggiunto un ricavato di 20 milioni di euro.

Dopo cinque anni di relazione i due hanno interrotto il rapporto sentimentale mentre resta inossidabile l’affetto e il connubio finanziario che, anzi, si è rinforzato con l’entrata in quota dell’influencer nel capitale di Foorban: startup milanese per la ristorazione a domicilio ideata da Riccardo Pozzoli in collaborazione con altri due giovani imprenditori, Stefano Cavaleri e Marco Mottolese. E le prospettive di crescita di Foorban sembrano ottime: a marzo hanno prodotto e consegnato oltre 4 mila pasti e il volume di affari cresce al ritmo del 20% al mese.

chiara ferragni entrata in Foorban

L’entrata di Chiara Ferragni in quota societaria, seppur con soltanto l’1,21%  –  tra l’altro donatole a titolo gratuito dall’ex fidanzato – giunge in contemporanea con l’apertura di una nuova raccolta fondi per finanziare l’ampliamento della società. Il nome della nuova socia – sancita da Forbes come una delle 30 magnifiche influencer under 30 –  ha funzionato da richiamo e Foorban ha raccolto in breve tempo 650mila euro da investire insieme agli utili in marketing, ricerca, sviluppo e supporti informatici per migliorare la gestione del servizio.

chiara ferragni - Foorban

A marzo Pozzoli e Chiara Ferragni sono anche volati alla Harvard Business School per tenere una lezione di marketing agli studenti MBA della prestigiosa università americana, che già li aveva ospitati due anni fa come case study per il successo di TBS. In questi due anni TBS Crew e Serendipity, le società che amministrano, e il successo di The Blonde Salad, sono cresciute ancora raggiungendo una redditività così elevata da farle definire “gioiellini hi-tech”. Tante le novità anche sul fronte del blog che di recente è diventato un vero magazine e ha sviluppato una linea di e-commerce con brand del calibro di Levi’s e Superga che producono in edizione limitata per TBS.

chiara ferragni - e-commerce

Per riprendere fiato dal fitto calendario degli impegni e dal turbillon delle emozioni del cuore Chiara e Fedez, dopo la proposta di matrimonio, sono volati alle Hawaii. Sui loro account Instagram postano foto paradisiache: lui ironicamente mostra il corpo ipertatuato su spiagge da sogno con l’hastag #CosoDipintoGoesToHawaii, mentre lei sfoggia sorrisi radiosi e swimsuit della nuova collezione in vendita sul sito siglandosi con #TheBlondeSaladGoesToHawaii. L’impressione è che nel mondo dorato della Ferragni il senso degli affari non riposi mai.

CONDIVIDI