Lifestyle

Cinema: il meglio delle feste, dai classici all’immancabile cinepanettone, i numeri del business

Le feste natalizie sono il periodo dell’anno ideale per andare al cinema. Il clima invernale favorisce la corsa verso la sala cinematografica, che ripara dal freddo e offre una visione di tutti i generi, per tutti i gusti e le età. Che sia un’uscita di famiglia, in coppia o in solitaria, Natale è un periodo azzeccato nel quale scegliere, poiché la quantità di film si presenta alquanto variegata.

film-di-nataleCosa preferire? Iniziamo dal classico cinepanettone, che quest’anno è stato il film più visto nel giorno di Natale: Poveri ma ricchissimi ha sbancato ogni record al botteghino con 913mila euro di incassi, vantando una cifra complessiva dal giorno di uscita pari a 2,8 milioni di euro. Per gli italiani, guardare il cinepanettone di turno sembra ormai diventata una tradizione consolidata, garantendo un successo spropositato anche se, di solito, si tratta di commedie molto leggere. Il regista Fausto Brizzi era stato accusato di molestie proprio alcune settimane fa ma, a quanto pare, lo scandalo non ha influito sul successo del film.

 Leggi anche: Top flop cinema: ecco la classifica dei film più fallimentari della storia

Per chi però proprio non digerisce il cinepanettone nonostante vino a fiumi e bollicine in quantità sulle tavole natalizie, può contare su diverse uscite, decisamente meno banali.

Durante le feste un po’ di emozione non guasta mai, quindi ecco un’uscita per famiglie: si tratta di Wonder, con Julia Roberts e Owen Wilson nel cast. Il film racconta la storia di un bambino affetto da una malformazione facciale che per la prima volta cerca di integrarsi a scuola.

Negli Stati Uniti ha ottenuto un discreto successo, confermato anche in Italia, visto che si è classificato al terzo posto del nostro Box Office con 1,4 milioni di euro complessivi.

film-di-natalePer chi invece preferisce un po’ di magia e quel pizzico di paura che non guasta neanche a Natale, nelle sale c’è Dickens. Si sprecano le versioni del suo più grande racconto, A Christmas Carol. Ecco perché stavolta il regista Bharat Nalluri ha voluto raccontare com’è nata l’ispirazione che c’è dietro alla più classica novella natalizia di sempre. Il film è stato applaudito anche dalla critica, e in  Italia ha incassato 416mila euro complessivi e circa 157mila il giorno di Natale, posizionandosi al nono posto.

Leggi anche: Il business del cinema: quali sono i film più costosi della storia?
Per chi invece non vuole rinunciare alla musica e allo spettacolo, The Greatest showman è il musical perfetto. Atmosfere circensi e canzoni a volontà per una storia che affascina senza stancare. The Greatest Showman ha incassato 322mila euro, conquistando il settimo posto nel giorno di Natale.

film-di-nataleChi preferisce un po’ di mistero e tensione, il film ideale è Assassinio sull’Orient Express. Per la regia di Kenneth Branagh, noto attore e regista inglese, il film è il remake del romanzo giallo di Agatha Cristie, pubblicato per la prima volta nel 1934. Inquietudine e ambiguità sono assicurati. La pellicola è posizionata al quarto posto dal giorno di Natale, incassando 11, 1 milioni di dollari.

Infine, il classico cartone d’animazione non può certo mancare. É Ferdinand il cartoon che guida la classifica nonostante la critica non l’abbia apprezzato. Il toro pacifista e i suoi amici animali continua comunque ad avere successo. Il giorno di Natale si era posizionato sesto con 419mila euro, e 1.4 milioni totali, mentre negli ultimi giorni ha guadagnato posizioni arrivando fino al terzo posto.