Lavoro

Ponte Morandi, Claudio Gemme commissario: l’ombra del conflitto d’interessi

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha firmato il decreto legge su Genova: il commissario sarà Claudio Andrea Gemme, manager della Fincantieri, presidente della Gaslini onlus. 70 anni, genovese. Gemme proviene da Fincantieri – azienda che per il vicepremier Luigi Di Maio dovrebbe ricostruire il ponte – ed è un nome che ha trovato consenso soprattutto nella Lega, che ha fatto pressing affinché venisse affidato a lui un ruolo al quale il decreto emergenze attribuisce ampi poteri. Gemme è stato toccato in prima persona dalla tragedia del ponte crollato lo scorso 14 agosto: la madre figura nella lista degli sfollati.

Sul nome di Claudio Gemme, però, si sono subito alzate voci contrarie, perché il commissario per la ricostruzione del ponte, che avrà poteri decisionali e di deroga delle leggi sugli appalti come mai nessun altro commissario ha avuto negli ultimi anni, è un dirigente di Fincantieri. Pesa su di lui, quindi, l’ombra del conflitto di interessi. Fincantieri è infatti la stessa azienda cui Di Maio vorrebbe fare ricostruire il ponte, sebbene non abbia le autorizzazioni previste per un’opera del genere e si occupi di cantieristica navale…

“Il profilo professionale di Gemme non è in discussione, ma i rischi di conflitto di interessi sono evidenti. Il ponte va ricostruito presto e bene, ma soprattutto nel rispetto delle regole”, fanno sapere dalle opposizioni. E qui torniamo al solito discorso: a parti invertite, il Movimento 5 Stelle, quanto avrebbe urlato per questa “piccola” incongruenza sulla nomina? Cosa avrebbero detto se la mossa fosse stata fatta da Renzi? Intanto la firma del decreto è stata ufficializzata al Quirinale, alle 17. Il provvedimento ha quindi l’autorizzazione per essere trasmesso al Parlamento.

Gemme è direttore di una divisione della Fincantieri e membro di Confindustria, il suo nome era circolato anche come possibile candidato sindaco in alternativa a Marco Bucci. È per altro un curriculum fitto quello di Claudio Andrea Gemme, indicato come commissario per la ricostruzione a Genova. Nato nel capoluogo ligure il 27 maggio 1948 Gemme è dal novembre 2016 è Direttore della Divisione Systems & Components di Fincantieri.

Laureato in Scienze Economiche e Politiche, dal 2002 Cavaliere della Repubblica, Gemme siede in Confindustria come membro dell’Advisory Board, Presidente del Gruppo Tecnico Industria e Ambiente, membro del Comitato per l’implementazione della riforma e definizione dei protocolli di aggregazione (Commissione Pesenti). Fa inoltre parte del Consiglio Generale e del Consiglio di Presidenza.

Gemme è anche membro dell’advisory board e presidente del gruppo tecnico Industria e Ambiente di Confindustria, oltre che presidente del comitato strategico Alti Studi di Milano e dell’Associazione Gaslini Onlus. Siamo certi che svolgerà al meglio il suo lavoro, certo che un uomo di Fincantieri messo in una posizione di tale peso con il governo che vuole proprio Fincantieri come ricostruttore del ponte… Lascia qualche ombra.

 

Ti potrebbe interessare anche: Reddito di cittadinanza: ecco a chi spetterà. Obblighi e requisiti