Lifestyle

Come rinnovare la cessione del quinto

Sei interessato al rinnovo della cessione del quinto ma non sai come e quando è possibile effettuarlo? Vorresti rinnovare ma non conosci le modalità né la sai qual è la documentazione necessaria? 

Nessun problema perché all’interno del nostro articolo abbiamo riassunto tutte le informazioni sull’argomento creando una breve guida pratica facile da seguire.

Prima di iniziare però è bene chiarire cos’è il rinnovo della cessione del quinto, ma soprattutto quali persone ne possono usufruire. 

Potrebbe essere molto importante, per capire se richiedere la cessione del quinto o meno, il calcolo della stessa. In questo caso ti consiglio l’articolo dove Marco Germanò ci spiega come calcolare la cessione del quinto, in pochi e semplici passaggi.

Chi può rinnovare

Iniziamo quindi col precisare che il rinnovo della cessione del quinto è una pratica attraverso la quale è possibile estinguere la cessione del quinto attualmente in corso tramite l’erogazione di un nuovo finanziamento. In questo modo il richiedente avrà la possibilità di ottenere una maggiore liquidità.

Possono quindi richiedere il rinnovo tutte quelle persone che hanno un finanziamento con cessione del quinto attualmente in corso, ovvero i dipendenti statali, pubblici, privati e i pensionati.

Va inoltre ricordato che gli unici parametri da rispettare, affinché tale rinnovo sia accettato, sono quelli relativi ai limiti d’età. Non è possibile richiedere il prestito per i pensionati che hanno superato gli 80 anni d’età e per i dipendenti che sono in procinto di andare in pensione, per quest’ultimi sarà necessario aspettare di andare in pensione e successivamente rinnovare la cessione del quinto.

Quando

Un’altra domanda importante alla quale rispondere è quando è possibile rinnovare la cessione del quinto.

Come previsto dalla normativa (articolo n.39 della legge 180/50) è possibile rinnovare la cessione del quinto solo se sono trascorsi almeno i primi 2/5 del piano di ammortamento originario, ovvero solamente dopo aver rimborsato almeno il 40% del debito.

Va inoltre ricordato che se si è stipulato un prestito della durante pari o inferiore a 5 anni (60 mesi) è possibile rinnovare tale finanziamento anche prima di aver saldato il 40% del debito, a patto che il nuovo prestito abbia una durata decennale, ovvero pari a 120 mesi.

Durata contratto cessione del quinto attuale Quando è possibile rinnovare
Cessione del quinto con durata da 2 a 5 anni È possibile rinnovare anche dopo 12 mesi con un contratto di 120 mesi
Cessione del quinto con durata da 6 a 10 anni È possibile rinnovare dopo avere pagato il 40% del debito

Vantaggi

Dopo aver visto chi può rinnovare e quando può farlo passiamo ora ad un argomento altrettanto importante, ovvero quali sono i vantaggi legati al rinnovo della cessione del quinto.

  1. Ottenere un tasso di interesse più basso: il primo vantaggio è quello relativo agli interessi, rinegoziando il prestito infatti è possibile ottenere un tasso di interesse più basso poiché l’andamento dei tassi di interesse è legato principalmente al periodo storico in cui il finanziamento viene stipulato.
  2. Possibilità di ottenere una maggiore liquidità: il secondo vantaggio è legato invece alla liquidità; rinegoziando il prestito infatti si evita di aumentare il proprio indebitamento in termini di importo complessivo di rate da pagare poiché le rate non si sommano, ma saranno sostituite da una nuova rata, spesso molto simile a quella precedente.

Documentazione

In ultima analisi prediamo in considerazione qual è la documentazione necessaria da presentare in caso di rinnovo:

  1. Ultima busta paga: il primo documento necessario è relativo alla tua ultima busta paga poiché quest’ultima è indispensabile per elaborare una richiesta di rinnovo personalizzata.
  2. Carta d’identità: presentare una copia fronte/retro della tua carta di identità o del tuo passaporto.
  3. Codice fiscale: presentare una copia fronte/retro del tuo codice fiscale (tessera sanitaria).
  4. Certificato Unico Dipendente: presentare il Certificato Unico Dipendente (CUD) dell’anno precedente al momento della richiesta.

Conclusioni

Siamo arrivati alla fine del nostro articolo relativo al rinnovo della cessione del quinto, qualora avessi dubbi o bisogno di maggiori informazioni ti invitiamo a commentare o a scriverci direttamente.