Start Up & Imprese

Come scegliere un’agenzia di comunicazione

Affidarsi ad una buona agenzia di comunicazione è un aspetto fondamentale che ogni azienda dovrebbe prendere in considerazione per promuovere un determinato prodotto o brand. La scelta d’intraprendere una precisa collaborazione con un’agenzia di comunicazione ben organizzata non può essere lasciata al caso, ma deve dipendere da una serie di fattori imprescindibili affinché il risultato finale sia il migliore possibile. Fattori indispensabili come l’aumento della propria popolarità nel web, la gestione e la valutazione d’azioni spesso non convenzionali ma allo stesso tempo o la selezione di partner per campagne strutturate online e offline.

La scelta dell’agenzia di comunicazione

La scelta collaborativa tra azienda e agenzia dovrà essere, quindi, la più efficace possibile e, soprattutto, non dovrà essere guidata dall’impulso.

Per quanto il prodotto, o il brand in questione, sia pratico, questo non vuol dire che l’acquirente sia in grado di coglierne la praticità. Ed è per questo motivo che la scelta dell’agenzia di comunicazione diventa fondamentale: riuscire a trovare le persone giuste capaci di valorizzare le caratteristiche del brand/ prodotto, di promuoverlo nei canali giusti, di rispondere all’esigenze specifiche in termini di obiettivi/costi e di capire le motivazioni e i bisogni che portano i potenziali acquirenti all’acquisto.

Come fare, quindi, a scegliere l’agenzia di comunicazione adatta? L’importante è tenere in considerazione alcuni fattori necessari come:

Vicinanza: confrontarsi periodicamente con la propria agenzia di comunicazione è un’esigenza essenziale per un cliente, tanto da rendere necessaria la scelta di un’agenzia nelle vicinanze. Al giorno d’oggi, si potrebbe anche confrontare via telefono o skype, ma per prendere le decisioni o analizzare l’operato, vedersi dal vivo rimane la cosa migliore da fare.

Referenze: dato l’elevato numero di agenzie di comunicazione presenti, affidarsi ad un consiglio referenziale è una cosa normalissima. Conoscere i pareri, positivi o negativi, di chi ha già usufruito dei servizi di una determinata agenzia è un fattore indispensabile per la scelta finale.

Struttura: un’agenzia di comunicazione ben strutturata è un altro requisito fondamentale. Alcuni clienti possono essere scettici davanti alla presenza, ad esempio, di collaboratori esterni ritenendo indispensabile la disponibilità immediata della persona di riferimento. Per questo motivo l’agenzia non deve avere niente da nascondere, può essere strutturata e organizzata come meglio crede, ma questo non deve andare a discapito del cliente.

Esperienze pregresse: nella fase di scelta è importante valutare soprattutto che l’agenzia di comunicazione sia composta da professionisti con esperienze pregresse nel settore specifico del cliente.

Specializzazione: quasi tutte le agenzie di comunicazioni offrono servizi a 360 gradi, però ci sono alcune che si distinguono, in quanto specializzate, in un determinato ambito. In questo caso, la scelta ricade in base all’esigenza.

Sintonia: molto importante è il rapporto che s’instaura tra agenzia e clientela. Empatia e sintonia sono fondamentali per lavorare bene e raggiungere gli scopi prefissati, questo è possibile sotto diversi punti di vista come, ad esempio, la disponibilità all’ascolto, l’immediatezza nella comprensione delle esigenze e la propositività in linea con le aspettative del cliente.