People

Ufficiale, ecco il Green Pass: cos’è, chi può richiederlo e come si ottiene. Ora è fondamentale

Il Green Pass ora è ufficiale. Nel pomeriggio di giovedì 17 giugno il presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha firmato il decreto che definisce le modalità di rilascio delle Certificazioni verdi digitali che faciliteranno la partecipazione delle persone ad eventi pubblici, l’accesso alle strutture sanitarie assistenziali (RSA) e gli spostamenti sul territorio nazionale. Non tutti, però, possono ottenerlo, ci sono infatti dei requisiti severissimi da rispettare, per continuare a contenere il diffondersi dei contagi. Come informa Palazzo Chigi, con il decreto si “realizzano le condizioni per l’operatività del Regolamento Ue sul ‘Green Pass’, che dal prossimo 1° luglio garantirà la piena interoperabilità delle certificazioni digitali di tutti i Paesi dell’Unione”. (Continua a leggere dopo la foto)

In tal modo, sarà assicurata la piena libertà di movimento sul territorio dell’Unione a tutti coloro che avranno un certificato nazionale valido. Insomma, quello che in molti aspettavano ormai da più di un anno: la possibilità di tornare a viaggiare. Il Green Pass altro non è che una certificazione autenticata con un codice digitale, che si potrà avere sia in formato digitale, scaricandolo su uno smartphone, tablet o pc, sia in formato cartaceo. Ma chi può richiederlo? Spiega Tpi: “La Certificazione verde digitale potrà essere richiesta da chi si è vaccinato contro il Covid-19, dalle persone che hanno avuto il virus e hanno un attestato di avvenuta guarigione e da coloro che hanno effettuato un tampone antigienico o molecolare con esito negativo nelle 48 ore precedenti alla richiesta”. (Continua a leggere dopo la foto)

Le tre tipologie di certificato, rilasciati dalla Piattaforma nazionale, riporteranno tutti i seguenti dati: “Cognome e nome, data di nascita, malattia o agente bersaglio: Covid, struttura che ha rilasciato il certificato e identificativo univoco del certificato”. Ci sono diversi modi per ottenere il Green Pass: “Attraverso il sito dgc.gov.it, operativo dal 17 giugno, e sul quale ‘tutte le certificazioni associate alle vaccinazioni effettuate fino al 17 giugno saranno rese disponibili entro il 28 giugno’, tramite il Fascicolo Sanitario Elettronico o attraverso le app Immuni e Io. Per richiedere il Green Pass in formato digitale è necessario avere lo Spid o Cie”. (Continua a leggere dopo la foto)

In alternativa, il Certificato verde potrà essere richiesto dal proprio medico di base, o pediatra, o in farmacia utilizzando la propria tessera sanitaria. Per tutte le informazioni è possibile contattare il Numero Verde della App Immuni 800.91.24.91, attivo tutti i giorni dalle ore 8.00 alle ore 20.00, mentre, come rende noto la presidenza del Consiglio dei ministri, i cittadini “già dai prossimi giorni potranno ricevere notifiche via email o sms”.

Ti potrebbe interessare anche: Toninelli: “Berlusconi mi querela e mi chiede 200mila euro”. Ma non è vero