Interni

Salvini, compleanno amaro. I fan in rivolta: “Non buttare via tutto”

Una torta gigante con la scritta “grazie!”, per farsi sentire vicino ai tanti fan che non hanno perso occasione di fargli gli auguri per il compleanno numero 46. Un cuoricino rosso. Un’immagine lanciata in contemporanea sui profili Facebook e Twitter da Matteo Salvini per rendere i follower partecipi di quello che per lui è un giorno speciale. Ricevendo in cambio sì, tanti complimenti e congratulazioni. Ma anche un lunghissima lista di consigli, non tutti dati con tono dolce.

Molti, infatti, i sostenitori della Lega che non condividono la scelta del ministro dell’Interno di arrivare allo scontro con i Cinque Stelle sulla Tav. Un’opera sicuramente importante per il nord Italia ma che, ora che il partito ha perso la sua identità esclusivamente settentrionale, per gli abitanti di tante altre regioni non sembra così importante. Non al punto, almeno, da mettere a rischio l’esistenza dell’esecutivo per il suo completamento. Post arrivati mentre i nervi si fanno sempre più tesi.
Il leader del Carroccio ha infatti scelto di festeggiare a Milano, perché “il paese è importante ma lo è anche festeggiare il compleanno con i miei figli”. Una ‘fuga’ al problema che ha irritato non poco Luigi Di Maio, per il quale questo doveva essere un week end di lavoro, specie in vista della deadline di lunedì piazzata da Telt – l’azienda costruttrice della Torino-Lione – per la pubblicazione dei bandi.

Ecco allora comparire i vari “Lascia perdere la Tav”, “Non buttare questi nove mesi per la Tav. Con tutte le priorità che ci sono!!! Noi vogliamo questo governo e nessun altro. Rifletti”, “Non rovinare quello che avete fatto di straordinario insieme ai 5 stelle, la Tav non serve agli italiani”. Qualcuno va meno per il sottile “Governare è più importante di quel buco maledetto”, “Auguri!! e cerca di far pace col cervello”. Il web, insomma, si è schierato. Ora la palla passa a Salvini.

Tav, scoppia il caso Ponti: la sua analisi prima boccia e poi promuove l’opera