People

Conte, bomba sul M5S: “Se Grillo non è d’accordo mi ritiro. Il mio futuro…”

La guerra tra Giuseppe Conte e Beppe Grillo, inizialmente quasi imprevedibile, si sta consumando di ora in ora, e potrebbe addirittura arrivare un clamoroso strappo finale. Il Fatto Quotidiano, che è sempre ben informato sulle questioni interne al M5S, riporta alcune dichiarazioni di fuoco che Conte ha fatto ai suoi: “Se Grillo non è d’accordo, mi ritiro. Ma non farò altre liste o partiti”. Un balzo in avanti, insomma, per imporre la sua linea e portare la base e i grillini di peso a scegliere tra lui e il comico-fondatore. Come scrive Il Fatto, “prima gli incontri con i senatori, divisi per commissioni, poi quello con la candidata del centrosinistra per la Calabria Maria Antonietta Ventura e in serata le riunioni con i deputati. Dopo giorni di tensioni e voci di spaccature, il leader in pectore del M5s Giuseppe Conte si è presentato in Parlamento per vedere gli eletti e fare il punto della situazione”. (Continua a leggere dopo la foto)

Proprio 24 ore prima dell’arrivo di Beppe Grillo a Roma e senza che ancora sia stato chiarito se è stata raggiunta una mediazione con l’ex premier. “Se domani Grillo viene a Roma ci vedremo senz’altro”, ha detto Conte uscendo da Palazzo Madama. Lo stop improvviso al lancio del Neo Movimento (previsto inizialmente per il 24 giugno e poi slittato), però, è sintomatico. Il fondatore del M5s, secondo quanto rivelato nei giorni scorsi, avrebbe contestato il ridimensionamento del suo potere nella struttura del nuovo Movimento. (Continua a leggere dopo la foto)

E sta destando non pochi dubbi la convocazione, prevista per giovedì 24 giugno alle 17, dell’assemblea del gruppo Camera del M5s. Perché a quella riunione, salvo sorprese dell’ultimo minuto, dovrebbe partecipare anche Beppe Grillo e a comunicarlo è stato lo stesso direttivo M5s che ha scritto ai deputati 5 Stelle mettendo all’ordine del giornale l’”incontro con il Garante“. (Continua a leggere dopo la foto)

Ancora non è chiaro se Conte parteciperà, ma l’ex premier ha appunto risposto che, in caso di arrivo di Grillo nella Capitale, un incontro tra i due ci sarà. Si attendono quindi nuovo sviluppi.

Ti potrebbe interessare anche: Origine Covid, colpo di scena: scienziato recupera dati cancellati. Cosa ha scoperto