Senza categoria

Conte: “Noi coerenti. Gli altri no”

“Se qualcuno ha operato una forzatura, si assuma la responsabilità della pagina che è stata scritta ieri”. Lo ha detto il presidente del Movimento 5 stelle Giuseppe Conte, parlando della crisi di governo. “Il Movimento 5 Stelle – ha spiegato l’ex premier – ha dato sostegno a questo governo sin dall’inizio per la transizione ecologica e la giustizia sociale. Questi sono i pilastri. Se poi si crea una forzatura e un ricatto per cui si mettono norme contro la transizione ecologica in un decreto che non c’entra nulla, voi capite che noi, per nessuna ragione al mondo, daremo voti per nuove trivellazioni, per costruire centrali a carbone, per costruire inceneritori, non è nel nostro Dna”.

Il riferimento è alla norma presente sul dl Aiuti, sul quale il governo ha posto la questione di fiducia, non votato dai senatori grillini, che favorisce la costruzione di un nuovo termovalorizzatore a Roma. “Ma eravamo chiari fin dall’inizio – ha insistito Conte – se qualcuno ha operato una forzatura si assuma la responsabilità, sottolineo la responsabilità, di questa pagina che è stata scritta ieri. La pagina iniziale, l’introduzione è stata nel Cdm, quando i nostri ministri sono stati costretti a non partecipare al voto. Se noi prendiamo impegni con il governo, con il Parlamento, coi cittadini e siamo coerenti, chi si può permettere di contestare questa linearità e questa coerenza?”. “Noi chiediamo ovviamente di rispettare un programma definito all’inizio – ha concluso l’ex presidente del Consiglio – transizione ecologica e questione sociale, che è esplosa. O si danno risposte vere, strutturali, importanti, oppure nessuno può avere i nostri voti”.

Torna su