Europa

Partono gli Stati Generali, Conte e von der Leyen: “Investire nella bellezza italiana”

Sono partiti oggi (13 giugno) a Roma, a Villa Pamphilj, gli Stati generali voluti dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte. “Nell’ambito di questo progetto rientra anche l’investimento nella ‘bellezza’ del nostro Paese – afferma Conte nel suo intervento introduttivo – La scelta di questa location che è apparsa a qualcuno inusuale, del Casino del Bel Respiro del parco di Villa Pamphilj, è proprio un omaggio alla bellezza italiana. Nel momento in cui progettiamo il rilancio dobbiamo far in modo che il mondo intero possa avere concentrata la sua attenzione sulla bellezza del nostro Paese”.

Dopo l’indirizzo di apertura di Conte, ha parlato la presidente della Commissione Europea, Ursula von der Leyen. E il suo era certamente il discorso più atteso: “L’Europa s’è desta” ha detto in italiano in videocollegamento agli Stati Generali. Si è poi soffermata sul programma Next Generation Ue: “Un’alleanza tra generazioni, un’opportunità unica per l’Italia”, ha spiegato. Agli Stati Generali è intervenuto anche il presidente del Parlamento Europeo, David Sassoli, il quale ha invece sottolineato l’importanza di un uso appropriato delle risorse europeee.

“In Europa – ha detto Sassoli – c’è grande fiducia nel governo italiano. Ora i governi sono chiamati ad una maggiore responsabilità dando prova della loro capacità di programmazione. Per molti Paesi questo significa avviare riforme per utilizzare le risorse”. E ha concluso con un appello al premier: “Caro presidente Conte, bisogna fare in fretta. Tutti gli indicatori ci riferiscono che la crisi colpirà duramente. Servono riforme strutturali e interventi di sostegno diretto alle persone”.

Tra gli altri interventi della mattina quelli del commissario europeo all’Economia, Paolo Gentiloni, della Presidente della Banca Centrale Europea, Christine Lagard, e del presidente del Consiglio Europeo, Charles Michel. Nel primo pomeriggio, dalle 14.30 in poi (ma non ci saranno pranzi, solo spuntini) gli incontri proseguiranno con gli interventi di Visco, del segretario Generale dell’Ocse, Ángel Gurría, e della sirettrice operativa del Fondo Monetario Internazionale, Kristalina Georgieva.

 

Ti potrebbe interessare anche: Brasile, la spiaggia di Copacabana si riempie di tombe. Tutti contro Bolsonaro