Sport

Coronavirus, calcio: “È possibile che lo Scudetto non venga assegnato”. Cosa succede

Appena ha iniziato a circolare la notizia, il presidente della Lazio, Claudio Lotito, è andato su tutte le furie: non vuol che il campionato si sospenda altrimenti la Lazio rischierebbe di non vincere lo Scudetto in un anno d’oro per loro. E, lette le frasi di Lotito, è scoppiata un’altra bufera contro di lui da parte di tutto il mondo pallonaro e no: è possibile anteporre un interesse del genere alla salute nazionale? In Italia, di fronte al calcio, è possibile anche questo, sì. Ma cosa sta succedendo? Davvero lo Scudetto 2019-2020 rischia di non essere assegnato? Sì, è una delle ipotesi in campo. Chi vince lo scudetto se il campionato viene annullato? La domanda non è per nulla retorica, considerato che l’annullamento del campionato di Serie A 2019-2020 per contenere l’emergenza coronavirus è una delle ipotesi che potrebbero essere prese in considerazione dal consiglio straordinario della Figc che si riunirà a Roma martedì 10 marzo.

Come spiega Calcio e Finanza, “l’ipotesi più accreditata, per il momento, è la possibile sospensione del torneo fino al prossimo 3 aprile, ma l’annullamento del torneo resta un’ipotesi che viene considerata seriamente ai vertici del calcio italiano, anche se la Lega di Serie A sembra intenzionata ad andare avanti fino a fine stagione con la soluzione delle porte chiuse finalizzata ad evitare il rischio contagio. La soluzione alternativa maggiormente auspicata dai club del campionato italiano e anche dalla Figc è quella della sospensione di tutte le partite di calcio (coppe europee comprese) fino al 3 aprile, data in cui scade il decreto del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, con richiesta formale alla Uefa di valutare lo slittamento a data da destinarsi dell’Europeo”.

La competizione internazionale è in programma dal 12 giugno, ma dal 1° giugno i giocatori devono essere a disposizione delle rispettive nazionali. Rimandare la competizione per l’emergenza coronavirus permetterebbe di avere un ampio ventaglio di date ancora utilizzabili. In questo scenario, la Serie A – ma anche gli altri campionati (la Bundesliga sta andando verso le porte chiuse) – avrebbe modo di recuperare con calma le partite non giocate fino al 3 aprile. L’Uefa potrebbe invece collocare l’Europeo in autunno oppure la prossima estate. Scenario che però ha ovviamente bisogno delle istituzioni calcistiche europea e mondiale.

Chi vince lo scudetto se il campionato viene annullato a causa del coronavirus? Spiega ancora Calcio e Finanza: “Mai, nei campionati a girone unico, la Serie A è stata sospesa prima della conclusione del torneo. Se lo scenario fosse quello di annullare il campionato di Serie A 2019-2020 le ipotesi da vagliare sarebbero due: non assegnare lo scudetto; assegnarlo alla squadra che a parità di partite ha ottenuto più punti. Stesso discorso per l’assegnazione dei posti per le prossime edizioni della Champions League e dell’Europa League. Tale classifica dovrebbe inoltre individuare i tre club destinati a retrocedere in Serie B nella stagione 2020-2021″.

 

Ti potrebbe interessare anche: Calzedonia: “Non vendiamo beni di prima necessità, chiudiamo i negozi per il bene di tutti”