Mass Media

Dritto e Rovescio, Del Debbio manda a quel paese la giornalista russa

Paolo Del Debbio perde totalmente la pazienza durante l’ultima puntata di Dritto e Rovescio. E il video del conduttore che manda a quel paese la giornalista russa Yulia Vityazeva diventa subito virale. Certo, la sua ospite ce la mette davvero tutta per farlo innervosire, difendendo senza esitazioni l’invasione dell’Ucraina da parte della Russia di Putin. Ma Del Debbio non si accorge che l’audio dello studio è ancora acceso prima della messa in onda della pubblicità.

Paolo Del Debbio manda a quel paese l’ospite russa

Zelensky è arrivato alla presidenza proprio con la promessa che avrebbe messo fine alla guerra civile nel Donbass, spiega la giornalista russa. “Ma lui non ha mantenuto nessuna delle sue promesse. – aggiunge – Anche oggi lui continua a sparare sul Donbass. Abbiamo vittime e distruzione. Ieri invece gli ucraini hanno sparato nella regione russa di Belgorod. È morta una persona e sette sono state ferite. Vi rendete conto? – alza il tono rivolta allo studio – I vostri ospiti stanno scuotendo le teste e sorridono. Vi fa ridere che le persone stanno morendo? Vi fa ridere che i nostri bambini saltino sulle mine? Vi fa ridere che le mogli dei nazionalisti di Azov vadano dal Papa in Vaticano? Queste donne sono pro Hitler, sono propagandiste del nazismo, ma arrivano in Vaticano e stringono la mano al Papa. Non vi fa schifo?”.

“L’Ucraina deve essere portata alla pace. – prosegue poi Yulia Vityazeva – Ha ucciso le persone per otto anni nel Donbass e non si è fermata. E adesso sta chiedendo ancora più armi. Per fare cosa? Per uccidere le persone”. A quel punto Del Debbio comincia a perdere la pazienza. “Ma anche i russi stanno uccidendo, scusi un attimo. Stanno lì a giocare con i palloncini?”, bacchetta la sua ospite. Ma la giornalista tiene il punto, puntando il dito solo contro Kiev.

“Non stiamo parlando del 2014, stiamo parlando di ora. State bombardando o no?”, ci riprova il conduttore di Dritto e Rovescio. “Voi state sostituendo le ragioni con le cause. Quello che sta succedendo adesso è il risultato”, lo contraddice ancora Yulia Vityazeva. “Quindi lei giustifica l’aggressione della Russia”, la accusa Del Debbio. Poi la situazione degenera. “Allora, in questo studio ci sta chi voglio io, se voglio io. Se lei ci vuole stare, ci sta. Sennò se ne va a casa. Ci vediamo dopo la pubblicità”, sbotta il conduttore che poi, senza rendersi conto che l’audio dello studio è ancora acceso, manda letteralmente affan… la sua ospite.

Potrebbe interessarti anche: Dritto e Rovescio, Dugin spiazza Del Debbio: “In Ucraina guerra spirituale contro i gay”