Interni

Di Battista attacca Draghi: “Governo vile con i no vax”

Alessandro Di Battista scatenato contro Mario Draghi e il suo governo. L’ex esponente di punta del M5S pubblica un lungo video sul suo canale Youtube. Già il titolo scelto risulta evocativo: “Il fallimento dei migliori”. Secondo Di Battista, insomma, il governo guidato da Draghi avrebbe fallito sotto tutti i punti di vista: sia da quello economico che nella gestione della pandemia. E, a questo proposito, l’ex pentastellato accusa l’esecutivo di essere stato “vile” con i no vax.

Di Battista attacca Draghi

“Nonostante un anno di elogi, lodi e glorificazione il governo dei migliori dimostra tutti i suoi limiti. – così Di Battista presenta il suo ultimo video – Squilibri sociali aumentati, riforme della giustizia care ai delinquenti ed una gestione della pandemia da terzo mondo in queste ultime settimane. Si sono pavoneggiati per mesi restando immobili. Ora centinaia di migliaia di cittadini vivono disagi incredibili e hanno sempre più dubbi davanti alla confusione dilagante, alle contraddizioni e alle menzogne dette dai migliori”, queste le sue gravissime accuse.

“Il fallimento del governo è sotto gli occhi di tutti. Ha fallito dal punto di vista economico, perché non è riuscito a ristorare famiglie e imprese che hanno subito danni durante la pandemia da Covid. Ed ha fallito anche dal punto di vista della gestione della pandemia dove gli errori sono macroscopici. – prosegue nel suo j’accuse Di Battista – Il governo non ci ha capito nulla sulla pandemia. Se l’è presa esclusivamente con i no vax per pulirsi la coscienza per i mancati interventi sui trasporti e sulla scuola. Ai no vax io suggerisco di vaccinarsi, ma questo non mi impedisce di dire che il comportamento di questo governo nei loro confronti è stato brutto e vile. E irresponsabile”.

“Nel Draghistan tutto è raccontato in modo perfetto ma falso. – conclude poi Di Battista – Il presidente del Consiglio non parla di tutti questi problemi. Sta zitto. Prova a volare alto sperando che il silenzio lo avvicini al Quirinale. Ora sta lì intimorito che non possa raggiungere il Colle e lancia avvertimenti su Palazzo Chigi: vuole mano libera. Se le indiscrezioni su questo fossero vere, quali sarebbero le differenze tra lui e Salvini che voleva i pieni poteri?”.

Potrebbe interessarti anche: Di Battista, retroscena su Draghi: ”Gli hanno promesso il Quirinale, ho fonti interne”