Interni

“Dilettanti allo sbaraglio”: così la Germania si fa beffe dell’Italia gialloverde

Ancora un affondo da parte della Germania al nostro Paese. Senza troppi giri di parole, infatti, l’esecutivo composta da Lega e Cinque Stelle è stato classificato come “dilettanti allo sbaraglio”. Parole che arrivano dal Frankfurter Allgemeine Zeitung, che mette nel mirino il governo dopo la retromarcia sul fronte del deficit. Nelle ultime ore, Salvini e Di Maio si sono trovati a fare retromarcia dopo settimane di proclami su una manovra al 2,4 per cento del rapporto deficit/Pil.

I due vicepremier alla fine si sono arresi, accettando una sorta di tregua con Bruxelles che prevede una manovra al 2,04 per cento. Una mossa quella dei gialloverdi che sta suscitando non poche polemiche e che sta risvegliando la rabbia degli elettori di M5s e Lega che per un lungo periodo hanno sostenuto la guerra contro l’Europa proprio sul fronte del deficit. Moscovici continua comunque a tenere il nostro Paese sotto osservazione.
I tedeschi, come sottolinea Libero, affondano il colpo come si legge appunto sul Frankfurter Allgemeine Zeitung: “In Italia la classe politica ha un problema fondamentale: pur mossa da buone intenzioni nell’elaborazione dei provvedimenti, li attua male”.E ancora: “La strada lastricata di buone intenzioni intrapresa da un governo formato da dilettanti sta conducendo il Paese verso la recessione”. Parole chiare che lasciano trasparire bene il giudizio che i tedeschi danno dell’Italia. Un duello che non è ancora chiuso ma che, al momento, ha lasciato l’amaro in bocca agli italiani.

“Salvare l’Europa? La Germania deve uscire”. Scenario thriller: perché è necessario