Tecnologia

Distrazione digitale: multe in arrivo per i pedoni che attraversano la strada guardando lo smartphone

Distrazione data dallo smartphone: che fosse pericoloso usare il telefonino durante la guida è risaputo, ma che lo sia anche mentre si cammina è qualcosa che spesso viene dato per scontato. Avete presente quelle persone che attraversano la strada scrivendo al cellulare o controllando WhatsApp, completamente estraniate dal mondo circostante immersi nei display dei loro telefoni e ovattati dai loro auricolari? A chi non è capitato almeno una volta di vederle o essere proprio a noi stessi i protagonisti di questi episodi. Bene, bisogna che sappiate avete rischiato tanto, considerando ad esempio che in una metropoli come New York muoiono travolti dalle auto almeno 300 pedoni l’anno a causa di questa “distrazione”. Proprio per questo la Grande Mela ha deciso di provare a contrastare il fenomeno con qualche deterrente, come multare i pedoni distratti. Sono in arrivo infatti multe da 25 a 250 dollari, per chi attraversa la strada con gli occhi rapiti dal display del cellulare.

“Vogliamo dire ai newyorkesi che è ok aspettare 5 secondi per rispondere a un messaggio2, ha dichiarato la senatrice John Liu, promotrice della legge. Ma secondo il senatore Tim Kennedy, presidente della commissione che dovrà approvarlo, quella dei Trasporti, il provvedimento sarebbe eccessivo. Nello stato di New York ci sono ogni anno 300 incidenti che coinvolgono i pedoni, scrive il Guardian, che ha intervistato il rappresentate di un comitato per i trasporti alternativi, Marc Conner. Per lui la legge “è terribilmente sbagliata” perché colpevolizza le vittime degli incidenti.
Il provvedimento relativo è stato presentato al Senato dello Stato di New York con una sola eccezione, quella riservata ai medici che, durante le emergenze possono farsi distrarre dal display del cellulare. Un’ordinanza simile è già in vigore ad Honolulu. Per sapere se arriverà anche a New York bisogna aspettare metà giugno.

Ti potrebbe interessare anche: Radiazioni elettromagnetiche, i rischi di un’esposizione prolungata: alcune regole per un uso corretto di smartphone e tablet