People

Donna fa un furto, Salvini invoca la sterilizzazione. Sui social: “E per chi ha rubato 49 milioni?”

“Questa maledetta ladra in carcere per trent’anni, messa in condizione di non avere più figli, e i suoi poveri bimbi dati in adozione a famiglie perbene. Punto”. Sono le parole del ministro dell’Interno Matteo Salvini, che commenta la notizia di una donna rom che ha derubato un’anziana turista a Roma. Qui il post di Salvini, che definisce la donna “maledetta ladra” e non esita a invocare per lei la sterilizzazione. La solita delicatezza del rispetto di un ruolo istituzionale…

La vicenda è avvenuta a Roma, dove una donna, nota come “madame furto”, ha ottenuto il differimento della pena perché incinta. La donna era stata condannata a 25 anni di carcere, da scontare dopo il parto.

Vasvija Husic, 33enne bosniaca, mentre era incinta per l’11esima volta, ha derubato una turista peruviana di 86 anni alla fermata metro Flaminio di Roma. I carabinieri hanno bloccato Husic e altre tre borseggiatrici che erano con lei, tra cui una minorenne. Le due maggiorenni che erano con lei sono state sottoposte al rito direttissimo nel corso del quale il giudice ha convalidato l’arresto.

Le donne sono state trasferite al carcere di Rebibbia femminile. La 14enne è stata accompagnata al centro di prima accoglienza di via Virginia Agnelli. Carlo Stasolla, presidente dell’Associazione 21 luglio si è scagliato contro il post del ministro Salvini, sostenendo che la pratica invocata dal vicepremier fa parte di un “tragico passato”.

Nel frattempo abbiamo lanciato noi un sondaggio chiedendo agli utenti: “Salvini propone di ‘sterilizzare’ la pregiudicata ‘Madame Furto’. Secondo voi per chi ruba 49 milioni di euro che pena ci vorrebbe? Rateizzazione in 76 anni (come è stato fatto per la Lega, ndr) oppure la stessa di Madame?”.

Subito gli utenti si sono scatenati nelle risposte, anche commentando il post.  Dopo più di mille votanti in pochi minuti, la maggioranza appare schiacciante: per il pubblico dei social andrebbe imposta a Salvini e alla Lega la stessa pena. Ovvio che la questione è provocatoria, ma almeno dà un’idea di come la pensi la maggior parte delle persone su questo tema. Per una volta contro la solita campagna di odio e violenza propinata dal ministro.

 

Ti potrebbe interessare anche: Cristiano De André: “Salvini fan di mio padre? Non ha nemmeno capito che il pescatore era Gesù”