Economia

Economia e transizione digitale, un’opportunità per le PMI italiane

Di fronte a un mercato globalizzato altamente competitivo e guidate dai progressi tecnologici, le aziende italiane hanno avviato la loro trasformazione digitale. Con 150000 piccole e medie imprese (PMI) in Italia e 38 milioni di consumatori online, il digitale rappresenta un enorme potenziale di sviluppo e deve essere visto come una leva per le prestazioni, la competitività e la crescita. Eppure esaminando il livello di maturità digitale delle aziende italiane, i risultati sono ancora molto acerbi, nonostante quasi tutte siano consce delle opportunità offerte dall’economia digitale.

Per tale ragione infatti sempre più PMI decidono di investire in corsi di formazione sul digitale per dirigenti e dipendenti.

La digitalizzazione delle PMI, un potenziale da sviluppare

Le PMI italiane sono in ritardo nella loro trasformazione digitale rispetto ai loro vicini europei. Questo ritardo è particolarmente visibile in termini di adozione di soluzioni digitali, come la presenza su Internet e sui social network, lo svolgimento di vendite online o l’utilizzo di strumenti digitali volti a migliorare la produttività. Nel 2015, due PMI italiane su tre avevano un sito web, rispetto a tre su quattro in media nell’UE. Ma sono le PMI più piccole ad essere maggiormente in ritardo.

Esiste un divario tra il livello di maturità dei consumatori online italiani e quello delle aziende, acuito ancora di più dalla pandemia e dal confinamento. Sette consumatori su dieci acquistano e pagano online, mentre in confronto solo una grande azienda su due e una PMI su otto utilizzano soluzioni di vendita online. I consumatori i ricorrono quindi alle importazioni più frequentemente come parte dei loro acquisti online rispetto ai loro coetanei europei. Le PMI francesi potrebbero guadagnare fino a 1,5 milioni di consumatori domestici recuperando il ritardo.

La tecnologia digitale rappresenta un aumento della crescita e della produttività per le PMI 

Le PMI digitalizzate sono leader per le esportazioni. Coloro che hanno avviato o completato la loro trasformazione digitale hanno quattro volte più probabilità di esportare rispetto alla media delle PMI francesi. La tecnologia digitale rappresenta l’opportunità di accedere a mercati globalizzati e promuove le esportazioni.

Le vendite online rappresentano un potenziale di crescita. Alcuni settori sono più avanzati in termini di adozione delle tecnologie digitali, in particolare le PMI appartenenti ai settori del turismo e dei viaggi, della distribuzione o della ristorazione.

Tuttavia, la mancanza di competenze tecniche digitali, l’ignoranza dei potenziali benefici della trasformazione in termini di costi o la mancanza di familiarità con gli strumenti digitali disponibili sono tutti freni che dovrebbero essere rimossi per accelerare la trasformazione digitale delle PMI. 

GoDaddy School of Digital: il percorso di formazione digitale gratuito online offerto dal colosso dell’hosting mondiale

GoDaddy, leader mondiale nel campo dell’hosting, tende una mano a tutti gli imprenditori dell’oggi in un percorso formativo gratuito dedicato alle microimprese, liberi professionisti e PMI. A partire dal 9 marzo inizieranno, per il secondo anno, le lezioni della GoDaddy School of Digital 2021 sulla pagina Facebook della società, in uno spazio di condivisione di competenze in cui i docenti esperti nel mondo del digitale e delle imprese, regaleranno tips ed esempi virtuosi per ottimizzare i propri business. L’edizione in pronta partenza vedrà una novità rispetto alla precedente: oltre allo spazio di formazione ci sarà anche uno spaccato riservato all’intrattenimento, con interventi di influencer professionisti e testimonianze di casi di successo di startup, PMI e piccole imprese che attraverso il Digitale hanno trovato nuove chiavi di volta per il proprio business. 

Ad inaugurare questo secondo anno di SOD by GoDaddy ci saranno Giorgio Taverniti, uno dei massimi esperti italiani di SEO e Digital Marketing, autore del libro “SEO Power”, Community Manager del connect.gt e uno dei fondatori di Search On Media Group e Matteo Acitelli, giovane imprenditore Web, giornalista e Digital Marketer e fondatore di molti progetti digitali. Giorgio metterà a disposizione degli utenti tutto il sapere e la conoscenza acquisita nel corso degli anni della sua carriera per parlare di Impresa Digitale 2021 e sugli strumenti imprescindibili che ogni libero professionista deve conoscere e saper usare per portare la propria attività al successo online. 

In particolare il focus sarù su tre temi centrali che già dal 2020 hanno subito un’importante rivoluzione: 

  • E-commerce: i cambiamenti di Google per il mondo dell’e-commerce;
  • Social Network: video brevi, TikTok, Twitch e molto altro;
  • Content: con focus sull’evoluzione dei contenuti su Google.

Inoltre, ogni modulo vedrà la moderazione di Cosmano Lombardo, ideatore del Web Marketing Festival e CEO di Search On Media Group.

[wpdevart_facebook_comment curent_url="https://www.business.it/economia-e-transizione-digitale-unopportunita-per-le-pmi-italiane/" order_type="social" title_text="" title_text_color="#000000" title_text_font_size="11" title_text_font_famely="monospace" title_text_position="left" width="100%" bg_color="#d4d4d4" animation_effect="random" count_of_comments="3" ]